Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Invito a presentare proposte per la mobilità individuale degli alunni Comenius

La Commissione europea ha pubblicato un invito a presentare proposte per il programma per la mobilità individuale degli alunni Comenius. L'azione Mobilità individuale degli alunni Comenius consente agli alunni della scuola secondaria di II grado di trascorrere da 3 a 10 mesi...

La Commissione europea ha pubblicato un invito a presentare proposte per il programma per la mobilità individuale degli alunni Comenius. L'azione Mobilità individuale degli alunni Comenius consente agli alunni della scuola secondaria di II grado di trascorrere da 3 a 10 mesi in una scuola e in una famiglia ospitanti all'estero. La mobilità degli alunni è organizzata fra scuole che partecipano - o hanno partecipato - a un partenariato scolastico Comenius. L'azione Comenius per la mobilità individuale degli alunni si basa sulla decisione riguardante il Programma per l'apprendimento permanente (PAP) che copre il periodo 2007-2013. L'obiettivo dell'iniziativa è quello di offrire esperienze di apprendimento europeo agli allievi, per sviluppare la loro comprensione della diversità culturale e linguistica europea, e per aiutarli ad acquisire le competenze necessarie per il loro sviluppo personale. Il programma può anche essere una preziosa esperienza pedagogica internazionale per gli insegnanti coinvolti nell'organizzazione e attuazione della mobilità. Su un livello più alto, l'iniziativa mira a sviluppare una cooperazione duratura tra le scuole partecipanti, a consentire loro di riconoscere gli studi svolti presso scuole partner all'estero e a rafforzare la dimensione europea dell'istruzione scolastica. Possono candidarsi alla Mobilità individuale degli alunni Comenius le scuole che sono o sono state coinvolte in un partenariato scolastico Comenius. Tutte le scuole partecipanti devono essere situate in uno dei seguenti paesi: Belgio, Repubblica ceca, Danimarca, Estonia, Spagna, Francia, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lussemburgo, Austria, Finlandia, Polonia, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Norvegia. L'entità delle sovvenzioni da aggiudicare e la durata delle mobilità variano a seconda dei paesi e delle scuole che organizzano la mobilità degli alunni.Per consultare il testo completo dell'invito: GU C236 del 1º settembre 2010