Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Fondi dell'UE per testare nuovi metodi di sterilizzazione degli alimenti

Ricercatori e operatori del settore industriale hanno cominciato a testare un nuovo imballaggio multistrato di recente sviluppo e utilizzabile per la sterilizzazione degli alimenti ad alta pressione. Questo innovativo imballaggio è un prodotto del progetto NOVELQ ("Novel Proce...

Ricercatori e operatori del settore industriale hanno cominciato a testare un nuovo imballaggio multistrato di recente sviluppo e utilizzabile per la sterilizzazione degli alimenti ad alta pressione. Questo innovativo imballaggio è un prodotto del progetto NOVELQ ("Novel Processing Methods for the Production and Distribution of High-Quality and Safe Foods") finanziato dall'UE con un po' più di 11 Mio EUR nell'ambito dell'area tematica "Qualità e sicurezza alimentare" del Sesto programma quadro (6° PQ). I risultati sono stati recentemente presentati presso la sede della Wageningen Universiteit en Researchcentrum (UR) Ricerca alimentare e biologica nei Paesi Bassi. Il progetto quinquennale è condotto da 32 partner provenienti da organizzazioni accademiche, di ricerca e industriali in Europa, Argentina e Sudafrica. NOVELQ si occupa di crescenti innovazioni in nuovi metodi di trattamento e imballaggio. I partner del progetto credono che l'industria sia stata in grado di utilizzare tanto presto i risultati iniziali di NOVELQ perché sono stati accantonati tempestivamente fondi per assicurare che le scoperte scientifiche provenienti dal progetto potessero essere tradotte in applicazioni pratiche e commercialmente convenienti. Il progetto è stato organizzato come un "progetto di ricerca interdisciplinare integrata, dimostrazione e divulgazione" per cercare di "superare gli ostacoli attualmente presenti in tutta la catena della ricerca e dello sviluppo (R&S)", hanno spiegato, aggiungendo che "tali ostacoli impediscono l'introduzione di nuove tecnologie di trattamento nell'industria alimentare europea e così limitano la sua competitività". Oltre a fornire maggiori informazioni sugli effetti del trattamento ad alta pressione (high-pressure processing o HPP), il progetto ha anche contribuito a colmare la lacuna di conoscenze che esiste in altri campi della tecnologia alimentare. Tra questi gli effetti del campo elettrico pulsato, il trattamento a plasma freddo e a riscaldamento avanzato sulla qualità e la durata degli alimenti. Sono state sviluppate applicazioni nuove e innovazioni che potrebbero recare vantaggio all'industria alimentare e sono state dimostrate prove di principio per rivelare il potenziale di queste tecnologie. Il team ha detto che cinque anni fa l'atteggiamento generale nell'industria alimentare rigurado le nuove tecnologie di trattamento era di interesse anche se le si riteneva troppo lontane dalle opportunità di buisiness, specialmente in Europa. Adesso invece ci sono numerose applicazioni, innovazioni, risultati non previsti e utili e opportunità di nuove applicazioni. "In cinque anni, sono state dimostrate prove di principio per rivelare il potenziale di questi metodi e ci sono adesso oltre 35 istallazioni di pastorizzazione ad alta pressione in Europa e oltre 75 attive negli Stati Uniti per succhi di frutta, carni, tapas e pasti completi," ha spiegato la leader del progetto NOVELQ, Ariette Matser del Wageningen UR a FoodProductionDaily.com. "Inoltre è stato sviluppato un dimostratore a plasma freddo che è stato venduto in tutto il mondo. Siamo anche stati in grado di condurre un progetto pilota di ricerca in scala sul metodo di sterilizzazione HPP, con attrezzature in scala pilota sviluppate dal fornitore di attrezzature olandese Resato che ha permesso ai partner di studiare gli effetti della sterilizzazione HPP su prodotti alimentari reali e di fare i primi passi verso il passaggio a unità industriali." Il progetto NOVELQ, che si concluderà alla fine del 2011, riunisce esperti europei provenienti da Belgio, Danimarca, Francia, Finlandia, Germania, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Repubblica ceca, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria.

Paesi

Paesi Bassi

Articoli correlati