Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Incoraggiare l’assunzione di proteine​ vegetali nella dieta per favorire la salute umana e ambientale

L’industria alimentare è affamata di un'ulteriore quantità di proteine vegetali, motivo per cui i ricercatori stanno lavorando per estrarne di più dalle fonti attuali.

Alimenti e Risorse naturali

Esiste un bisogno globale, dal punto di vista della sostenibilità, della sicurezza alimentare e della salute, di aumentare l’assunzione alimentare di proteine vegetali. Le correnti laterali della lavorazione del grano e del riso offrono un ampio potenziale di materia grezza sottoutilizzata, e ci sono opportunità in tutta la catena del valore agroindustriale per apportarvi valore.L’iniziativa PROMINENT, finanziata dall’UE, ha lavorato per estrarre le proteine dal grano e dal riso, trasformando le correnti laterali attualmente utilizzate per l’alimentazione animale. PROMINENT ha ricevuto finanziamenti dall’impresa comune per le bioindustrie, un partenariato pubblico-privato tra l’UE e l’industria.Estrarre proteine sia con metodi a secco che a umidoIl team di ricerca ha sviluppato alcuni metodi per dare più valore a queste materie prime al fine di soddisfare la crescente domanda di proteine vegetali in Europa. Queste proteine ​delle correnti laterali sono solitamente mescolate con altri componenti. «Per questo motivo abbiamo sviluppato tecnologie per la concentrazione di proteine da correnti laterali solide e liquide e per il miglioramento della funzionalità degli ingredienti proteici», afferma la coordinatrice del progetto, la prof.ssa Kaisa Poutanen.I partner del progetto hanno sviluppato tecnologie di frazionamento (separazione) a secco e a umido per correnti laterali solide e liquide di grano e riso. Hanno usato varie tecnologie come membrane e cromatografia e hanno sviluppato tre nuovi prototipi di ingredienti ad alto contenuto proteico.Affrontare l’inefficienza delle proteine animaliSuccessivamente, i ricercatori hanno sviluppato ingredienti ibridi in fibra proteica che hanno funzionalità migliorate, come dimostrato nei modelli alimentari di gel e cracker. «I nuovi ingredienti proteici hanno dimostrato di essere più sostenibili dal punto di vista ambientale rispetto alle proteine​ di origine animale», afferma la prof.ssa Poutanen. «Tuttavia, gli impatti ambientali si riducono solo quando i prodotti animali vengono sostituiti da queste nuove proteine vegetali, non se le proteine vegetali vengono consumate in aggiunta alle nostre attuali diete».Il team ha inoltre condotto un’analisi di valutazione del ciclo di vita sociale (S-LCA, social life-cycle assessment) in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. L’S-LCA è uno strumento utilizzato dalle aziende per identificare i rischi associati agli impatti sociali che derivano dalle attività di un’azienda.I partner di PROMINENT hanno quindi sviluppato uno strumento che costituisce una mappa dei rischi di impatto sociale per aiutare le aziende a portare a termine gli impegni relativi agli obiettivi di sviluppo sostenibile. «Questi risultati apriranno la strada all’utilizzo di correnti laterali per la produzione di nuovi alimenti a base di proteine vegetali per aumentare la sostenibilità», osserva la prof.ssa Poutanen.Il progetto non è stato privo di sfide, tuttavia, poiché i ricercatori hanno trovato difficoltà nel lavorare su larga scala considerato che le materie prime e le tecnologie di separazione si trovavano in paesi diversi. Hanno superato questa sfida utilizzando alti livelli di sincronizzazione trasportando i materiali nel punto in cui erano necessari. «Abbiamo dovuto pianificare con molta attenzione e talvolta modificare gli orari delle attività», riferisce la prof.ssa Poutanen.Verso il futuroI membri del progetto stanno attualmente lavorando per completare le relazioni scientifiche inerenti al progetto e anche per valutarne il potenziale commerciale. Un elemento dotato di un grande potenziale commerciale è la tecnologia di estrusione a umido, che il progetto sta ora cercando di sviluppare ulteriormente.I ricercatori sperano che il progetto PROMINENT sostenga la crescita economica, l’efficienza nell’uso delle risorse e la sostenibilità nell’industria agroalimentare europea. «Il progetto fornirà nuove opportunità di mercato dalle correnti laterali di lavorazione dei cereali, così come nuovi prodotti per il mercato alimentare dei consumatori».

Parole chiave

PROMINENT, proteine vegetali, corrente laterale, grano, riso, prodotti animali, proteine ​animali, estrazione proteica, frazionamento a umido

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione