Skip to main content

Development and application of Novel, Integrated Tools for monitoring and managing Catchments

Article Category

Article available in the folowing languages:

Pratiche imbarcazioni per la ricerca degli inquinanti nell’acqua di fiumi e laghi europei

Un progetto finanziato dall’UE ha sviluppato imbarcazioni «intelligenti» per misurare e tracciare gli agenti inquinanti in laghi e fiumi europei.

Economia digitale
Tecnologie industriali
Alimenti e Risorse naturali

La qualità dell’acqua è un indicatore fondamentale della salute degli ecosistemi fluviali, tuttavia un gran numero di corpi idrici europei non gode di un «buono stato ecologico». Nonostante i miliardi spesi per testare la qualità dell’acqua, gli attuali approcci di monitoraggio della qualità dell’acqua non possiedono una risoluzione spaziale e temporale, il che significa che l’inquinamento non viene sufficientemente rilevato o affrontato. Come base di prova per consentire un’efficace lotta contro l’inquinamento a livello di bacino idrografico servono dati sulla qualità dell’acqua affidabili e in tempo reale provenienti da sensori. Il progetto INTCATCH, finanziato dall’UE, ha sfruttato i progressi della tecnologia di monitoraggio per sviluppare imbarcazioni «intelligenti» automatizzate, facili da usare, economiche e dotate di sensori multiparametrici. La tecnologia non è costruita da zero, ma utilizza piuttosto imbarcazioni disponibili in commercio con sensori a basso costo.

Gestire l’acqua in modo intelligente

Le strategie convenzionali di monitoraggio della qualità dell’acqua di solito prevedono che un funzionario si rechi sul posto e invii un campione a un laboratorio, con risultati disponibili due o tre settimane più tardi. Questo approccio può aiutare a mappare l’inquinamento locale, ma ha un impatto limitato sul miglioramento della qualità dell’acqua in un’area più ampia. «L’approccio high-tech di INTCATCH porta veri e propri “laboratori intelligenti” galleggianti verso fiumi e laghi per testare la qualità dell’acqua, agevolando il monitoraggio e lo studio dell’inquinamento», osserva Mark Scrimshaw, coordinatore del progetto. «Piuttosto che fare affidamento su esperti, i comuni cittadini saranno in grado di utilizzare le barche per raccogliere essi stessi prove e scoprire quanto sia sano il loro fiume locale», aggiunge Scrimshaw. Le imbarcazioni autonome controllate da un dispositivo radio palmare garantiscono un accesso e una copertura migliori dei corpi idrici. Sensori innovativi consentono il monitoraggio e la mappatura mobile in tempo reale della qualità dell’acqua, rilevando ad es. Escherichia coli e pesticidi. Kit di test del DNA di nuova generazione forniscono analisi rapide e accurate del genoma dei batteri nell’acqua. Tutte le prove raccolte vengono quindi trasferite su cloud e possono essere elaborate da un software di supporto alle decisioni per aiutare le comunità e le autorità a prendere decisioni su come aiutare al meglio il fiume.

Un aggiornamento sulla tecnologia INTCATCH

Le attività di dimostrazione si sono concentrate sull’analisi della salute e della qualità del bacino idrico strategico del Lago Yliki in Grecia, delle acque di superficie a Berlino, dei fiumi urbani a Londra e del fiume Ter in Spagna. Fioriture algali, solidi sospesi e torbidità nel lago Yliki sono solo alcune delle sfide che devono essere affrontate. L’alto deflusso urbano che trasporta sostanze inquinanti quali petrolio, sporcizia e sostanze chimiche, direttamente nei fiumi urbani, danneggia gravemente la qualità dell’acqua. La maggiore conduttività causata dalle attività di estrazione in superficie influisce negativamente sulla qualità dell’acqua nel fiume Ter. Altre potenziali fonti di inquinamento che colpiscono i bacini idrografici sono le acque reflue di lavelli di cucine e lavatrici o addirittura del drenaggio industriale collegato erroneamente allo scarico delle acque di superficie. Questi inquinanti causano la formazione di elevate concentrazioni di ammoniaca, fosfato e nitrato nei fiumi. I dati generati sulla qualità dell’acqua verranno archiviati in un database online a cui chiunque potrà accedere tramite un’interfaccia web o mobile. Le persone saranno anche in grado di interrogare il database per migliorare le proprie conoscenze sugli ecosistemi acquatici nelle loro vicinanze. Questa base di conoscenze si rivelerà preziosa per le parti interessate nella gestione efficace dell’acqua.

Parole chiave

INTCATCH, qualità dell’acqua, fiume, inquinamento, sensori, drone, barca radiocomandata, software di supporto alle decisioni

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione