European Commission logo
italiano italiano
CORDIS - Risultati della ricerca dell’UE
CORDIS

Bringing wave power to a cost competitive level and commercial scale

Article Category

Article available in the following languages:

Alimentare le città con le onde: un progetto da tempo atteso diventa realtà

La start-up Eco Wave Power, con sede in Svezia e Israele, ha sviluppato una tecnologia brevettata che produce elettricità pulita grazie alle onde del mare e dell’oceano. L’azienda ha presentato una soluzione pionieristica nel proprio settore offrendo l’unico sistema per lo sfruttamento dell’energia del moto ondoso collegato alla rete regolamentato ai sensi di un accordo per l’acquisto d’energia elettrica.

Cambiamento climatico e Ambiente icon Cambiamento climatico e Ambiente
Energia icon Energia

Osservare e ascoltare il continuo movimento delle onde che si infrangono sulla riva può essere una splendida esperienza di relax. Ironia della sorte, questa fonte di calma può essere sfruttata per la sua potenza e collegata alla rete elettrica. I finanziamenti dell’UE assegnati al progetto Wave Scale hanno consentito all’impresa Eco Wave Power di sviluppare, a Gibilterra, il primo impianto operativo per l’energia del moto ondoso. Il progetto sta lavorando in virtù di un accordo per l’acquisto d’energia elettrica con validità di 25 anni sottoscritto da Eco Wave Power, il governo di Gibilterra e l’agenzia governativa Gibraltar Electricity Authority. Il sistema dispone attualmente di una capacità installata pari a 100 KW, ma è già in fase di pianificazione un’espansione a 5 MW. Si prevede che tale espansione possa coprire fino al 15 % del fabbisogno energetico della regione.

Una tecnologia per le onde unica

Eco Wave Power ha concepito questa risolutiva tecnologia grazie a un sistema di galleggianti totalmente ecocompatibile, in quanto non assicurato al fondale oceanico ma fissato a strutture marine esistenti quali frangiflutti, pontili o moli. La progettazione semplifica il processo di installazione, le operazioni di manutenzione e l’accessibilità. I galleggianti a forma di barca sfruttano il movimento ascendente e discendente delle onde in arrivo per generare elettricità pulita ed economica. Questo movimento comprime e decomprime i pistoni idraulici che trasmettono fluido idraulico biodegradabile negli accumulatori collocati a terra. La pressione sviluppatasi negli accumulatori fa poi sì che un motore idraulico ruoti e quest’ultimo, a sua volta, mette in rotazione il generatore; successivamente, l’elettricità pulita viene trasferita alla rete mediante un invertitore. In seguito alla decompressione, il fluido rifluisce nel serbatoio del fluido idraulico dove viene riutilizzato dai pistoni, creando così un sistema circolare chiuso. L’intero processo viene controllato e monitorato da un sistema di automazione intelligente. In presenza di onde troppo grandi per essere sfruttate dal sistema, i galleggianti si innalzano automaticamente al di sopra del livello del mare e si mantengono rivolti verso l’alto sino al termine della tempesta, per poi ritornare alla modalità operativa iniziale.

Il potenziale in larga misura non sfruttato delle onde

Al giorno d’oggi, le tendenze in materia di energia pulita più popolari sono l’energia solare e quella eolica. Tuttavia, secondo il Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico, l’energia prodotta dalle onde oceaniche non è stata sinora sfruttata. Le onde dell’oceano sono potenzialmente in grado di produrre il doppio dell’energia che viene generata attualmente in tutto il mondo. Secondo le stime dell’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili, utilizzando solamente il 2 % degli 800 000 km di acque costiere del mondo il potenziale tecnico globale di energia del moto ondoso sarebbe pari al sorprendente valore di 500 GW di energia elettrica. «L’acqua di mare è 832 volte più densa dell’aria e, pertanto, trattiene molta più energia cinetica. Conseguentemente, ha un potenziale di produrre maggiori quantità di energia con dispositivi di dimensioni molto minori. In tal modo si risparmia sia spazio che denaro», osserva Inna Braverman, co-fondatrice di Eco Wave Power. Uno sviluppo di successo della tecnologia per le onde in Europa potrebbe generare 188 GW di potenza, soddisfando il 10 % del fabbisogno energetico europeo entro il 2050. «La tecnologia per la generazione di energia del moto ondoso da terra, unica nel suo genere, dimostra che l’energia delle onde può essere immediatamente implementata su scala commerciale», conclude Braverman.

Parole chiave

Wave Scale, Eco Wave Power, galleggianti, onde oceaniche, elettricità pulita, accordo per l’acquisto d’energia elettrica, tecnologia per le onde, sistema per lo sfruttamento dell’energia del moto ondoso

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione