CORDIS
Risultati della ricerca dell’UE

CORDIS

Italiano IT

Innovative robotic applications for highly reconfigurable production lines - VERSATILE

Informazioni relative al progetto

ID dell’accordo di sovvenzione: 731330

Stato

Progetto concluso

  • Data di avvio

    1 Gennaio 2017

  • Data di completamento

    31 Dicembre 2019

Finanziato da:

H2020-EU.2.1.1.

  • Bilancio complessivo:

    € 4 301 766,25

  • Contributo UE

    € 3 479 631,75

Coordinato da:

FUNDACION TECNALIA RESEARCH & INNOVATION

Italiano IT

Soluzioni robotiche per linee di produzione flessibili

L’installazione di robot a doppio braccio lungo le linee di produzione può aiutare i produttori a ottenere una personalizzazione di massa in modo flessibile ed economico.

Economia digitale
© Tecnalia

La personalizzazione di massa è una tendenza di produzione diffusa che combina le preferenze dei consumatori a processi standardizzati delle linee di produzione. L’obiettivo consiste nell’offrire prodotti realizzati su commissione nel modo più efficiente possibile. Le aziende che fabbricano mobili, ad esempio, potrebbero offrire un divano con tessuti o configurazioni diversi, mentre un produttore di biciclette potrebbe lanciare una linea di biciclette con la possibilità di scegliere caratteristiche diverse. Tuttavia, non tutti i produttori hanno sfruttato appieno le tecnologie abilitanti quali la robotica, l’Internet delle cose (IoT) e l’intelligenza artificiale (IA), in grado di condurre le loro linee di produzione al livello successivo in termini di flessibilità. «L’introduzione di tecnologie che consentirebbero una grande flessibilità nelle linee di produzione è ancora vista come una sfida», afferma Mildred Puerto-Coy, coordinatrice del progetto VERSATILE e responsabile di progetto per la produzione avanzata presso Tecnalia, in Spagna. «Tuttavia, qui v’è un’opportunità. La capacità di utilizzare la stessa attrezzatura di produzione per eseguire compiti diversi aiuterebbe i produttori a ottenere la produzione di massa in modo molto efficiente».

Linee di produzione flessibili

L’obiettivo del progetto VERSATILE consisteva nell’installazione di robot a doppio braccio su diverse linee di produzione. Questi robot erano stati progettati per svolgere compiti complessi, tradizionalmente assegnati agli esseri umani a causa dei loro requisiti di manipolazione. «Il nostro obiettivo era quello di sviluppare gli strumenti per configurare, programmare e far funzionare questi sistemi robotici innovativi», spiega Puerto-Coy. «Questi robot sarebbero flessibili abbastanza da adattarsi automaticamente a un elevato numero di varianti dei prodotti, aiutando così le aziende a raggiungere una personalizzazione di massa economica». VERSATILE si è concentrato su tre settori industriali: automobilistico, aerospaziale e beni di consumo. In merito all’aspetto tecnico, il team del progetto ha lavorato sull’aumento delle capacità di manipolazione del doppio braccio per consentire ai robot di maneggiare parti con diverse misure e forme e trasportare oggetti grandi in modo più naturale. Sono stati inoltre ottenuti progressi nella navigazione, nel posizionamento e nella localizzazione autonomi. «Per quanto riguarda l’aspetto aziendale, volevamo promuovere l’uso di robot all’interno dell’industria europea», afferma Puerto-Coy. «Abbiamo calcolato ritorni sull’investimento realistici per i nostri tre settori bersaglio basati sulle efficienze delle linee di produzione. Quando si ha a che fare con aziende che investono il proprio tempo e denaro, è importante non reinventare la ruota, ma concentrarsi invece sulla risoluzione dei problemi».

Passare all’automazione

Il team del progetto ha dimostrato con successo che molti compiti manuali possono essere infatti svolti efficientemente attraverso un approccio flessibile-automatico. «Siamo contenti dei risultati», afferma Puerto-Coy. «Abbiamo compiuto progressi reali sul problema complesso della manipolazione a doppio braccio. Questa ricerca è stata pubblicata e ci aspettiamo di continuare lo sviluppo». I risultati fruibili includono inoltre algoritmi di controllo, software di navigazione autonoma e per la visione robotica, oltre a tutto il lavoro di integrazione svolto nelle prove pilota. «Ad esempio, la nostra prova pilota automobilistica è stata quella più complessa nel progetto», spiega Puerto-Coy. «Tuttavia, siamo riusciti a integrare tutte le tecnologie richieste». Nonostante la tecnologia sperimentata in VERSATILE non sia immediatamente pronta per il mercato, il progetto ha ottenuto due risultati fruibili che ora si avviano verso la commercializzazione. Puerto-Coy è fiduciosa sul fatto che i sistemi sviluppati saranno alla fine installati lungo le linee di produzione, contribuendo ad agevolare la personalizzazione di massa. In alcuni casi, il costo dei sistemi proposti eccedeva le aspettative degli utenti finali. «Ciò dimostra che la flessibilità industriale può essere raggiunta solo a determinate condizioni», afferma Puerto-Coy. «Tutti i nostri utenti finali hanno compreso le attuali capacità di sistemi robotici flessibili e accettato il fatto che, qualora i problemi non possano essere risolti come desiderato, sono necessari ulteriore ricerca e sviluppo».

Parole chiave

VERSATILE, robot, robotica, industria, automobilistico, Internet delle cose, IoT, Intelligenza artificiale, IA, Tecnalia, doppio braccio, produzione

Informazioni relative al progetto

ID dell’accordo di sovvenzione: 731330

Stato

Progetto concluso

  • Data di avvio

    1 Gennaio 2017

  • Data di completamento

    31 Dicembre 2019

Finanziato da:

H2020-EU.2.1.1.

  • Bilancio complessivo:

    € 4 301 766,25

  • Contributo UE

    € 3 479 631,75

Coordinato da:

FUNDACION TECNALIA RESEARCH & INNOVATION