Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Sostenere una produzione più rapida dei vaccini contro il coronavirus

Una collaborazione sostenuta dall’UE condurrà uno studio preclinico per analizzare la sicurezza, la potenza e la capacità di generare una risposta immunitaria di alcuni vaccini candidati per la Covid-19.

Salute

Mentre continuano i tentativi di sviluppare vaccini per proteggere contro la Covid-19, diversi candidati sono stati inseriti in sperimentazioni cliniche. Il progetto TRANSVAC2, finanziato dall’UE, condurrà uno studio preclinico per analizzare «l’immunogenicità, la sicurezza e la potenza dei vaccini candidati per il nuovo SARS-CoV-2 di IPA, quando formulati con l’adiuvante di LiteVax (LVA, LiteVax’s Adjuvant)», secondo un comunicato stampa di ImmunoPrecise Antibodies Ltd (IPA). L’immunogenicità è la capacità delle cellule e dei tessuti di stimolare una risposta immunitaria. Lo scopo della collaborazione «consiste nel condurre uno studio preclinico per stabilire se i vaccini a base proteica candidati di IPA, formulati con LVA (adiuvante), inducano potenti risposte anticorpali neutralizzanti che proteggano contro l’infezione da SARS-CoV-2 in un modello di animale suino». Lo stesso comunicato stampa osserva che «IPA fornirà i vaccini a base proteica candidati, mentre LiteVax fornirà il suo LVA. ... È previsto che le sperimentazioni precliniche dei vaccini comincino ad agosto 2020 e che i dati vengano elaborati entro metà novembre 2020». In caso di successo, la fase successiva comprenderà uno studio preclinico in un secondo modello animale, oltre a particolari per quanto riguarda «la commercializzazione potenziale di ogni vaccino derivato». Il comunicato stampa afferma che all’inizio del 2020, «IPA ha annunciato per la prima volta particolari della sua ricerca sul SARS-CoV-2 per sviluppare una terapia a base di anticorpi monoclonali (mab, monoclonal antibodies) PolyTopeTM per il trattamento di pazienti affetti da Covid-19, che può anche essere usato come profilassi in pazienti ad alto rischio che potrebbero essere stati esposti al virus. L’azienda ha inoltre rivelato il suo intento di sviluppare un vaccino PolyTope, da progettare razionalmente sugli ampi sottoinsiemi di dati ottenuti durante lo sviluppo della terapia con mab PolyTope». Successivamente, l’azienda ha iniziato a concentrarsi sullo sviluppo di un kit diagnostico per il SARS-CoV-2, il virus che provoca la Covid-19.

Innovazione per lo sviluppo dei vaccini

Il progetto TRANSVAC2 (European Vaccine Research and Development Infrastructure), che si protrarrà fino ad aprile 2022, promuove collaborazioni per accelerare lo sviluppo di vaccini sicuri, efficaci e accessibili, basandosi sul successo di TRANSVAC (European Network of Vaccine Development and Research), che si è concluso a settembre 2013. «TRANSVAC2 è concepito per accelerare lo sviluppo dei vaccini valorizzando la ricerca e la formazione europea sui vaccini e rafforzando la sostenibilità dei progetti sui vaccini attuando un’infrastruttura di ricerca permanente, per lo sviluppo dei vaccini», secondo un poster del progetto. L’obiettivo principale di TRANSVAC2 consiste nel favorire «l’innovazione per lo sviluppo profilattico e terapeutico di vaccini ad uso umano e veterinario, con una particolare attenzione su un approccio collaborativo one-health», come riportato nel poster. TRANSVAC2 fissa inoltre la collaborazione tra istituti pubblici di ricerca e sviluppo sui vaccini, reti e iniziative sui vaccini, infrastrutture connesse, PMI e partner nel settore farmaceutico. Il predecessore di TRANSVAC2, l’infrastruttura TRANSVAC, ha fornito alcuni servizi nella formulazione di vaccini e test preclinici per accelerare il processo di sviluppo dei vaccini. Per maggiori informazioni, consultare: sito web del progetto TRANSVAC2

Parole chiave

TRANSVAC2, TRANSVAC, Covid-19, coronavirus, sviluppo di vaccini, SARS-CoV-2

Articoli correlati