Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Niente più danni alle colture grazie a una tecnologia laser intelligente che allontana gli uccelli infestanti

Gli uccelli possono distruggere fino al 25 % delle superfici destinate alla coltura, ma i pesticidi utilizzati come deterrente mettono a rischio la salute di esseri umani e animali. Un’iniziativa dell’UE ha introdotto un’alternativa rivoluzionaria ai metodi estremamente costosi, inefficienti e nocivi attualmente disponibili.

Alimenti e Risorse naturali

Ogni anno, i terreni coltivabili nell’Europa settentrionale si riempiono di vita durante l’inverno, quando i numeri delle oche svernanti provenienti dal circolo polare artico raggiungono il picco annuale di milioni. «Si tratta di un bello spettacolo per gli amanti della natura, ma di un incubo per gli agricoltori, poiché gli uccelli calpestano e pascolano sui loro prati, praterie e colture di grano», spiega Steinar Henskes, coordinatore del progetto BIRD RELEASE, finanziato dall’UE. Al contempo, altre specie di uccello nell’Europa meridionale attaccano stagionalmente frutteti e vigneti di grande valore. I pesticidi agricoli hanno messo a dura prova gli uccelli alla ricerca di cibo tra le colture. I prodotti fitosanitari utilizzati in agricoltura per controllare gli organismi nocivi ed etichettati comunemente per il normale utilizzo possono avvelenare gli animali. Vi sono prove che indicano come la mortalità negli uccelli si verifichi di frequente dopo questo utilizzo regolare nei campi. In Europa, gli uccelli presenti nei terreni coltivabili hanno subito un declino maggiore rispetto a quelli in altri habitat. L’avvelenamento può verificarsi sia attraverso il consumo diretto delle sostanze chimiche come nel caso di una coltura trattata, oppure attraverso un’esposizione secondaria, quale il trasferimento all’interno della catena alimentare.

Una soluzione efficace, economica e sostenibile per il problema degli uccelli

Fino ad ora, spaventare gli uccelli si è rivelato inefficace o disumano. «Quello che cercavamo era un metodo o un prodotto automatizzato, in funzione 24 ore su 24, sette giorni su sette, in grado di allontanare gli uccelli senza arrecare loro danni: il tutto, ad un prezzo competitivo», osserva Henskes. Il team di BIRD RELEASE ha sviluppato un dissuasore autonomo per uccelli chiamato AVIX Autonomic Mark II che spaventa, in modo inoffensivo, più dell’80 % degli uccelli in una determinata zona. «Si tratta di un approccio sul lungo termine, rispettoso di animali e ambiente, per allontanare gli uccelli», aggiunge Henskes. AVIX Autonomic Mark II consiste in un laser robotico automatizzato che fornisce una copertura continua del luogo che necessita di protezione dagli uccelli. Quando un uccello entra in un campo, viene immediatamente individuato da una videocamera basata su software che scansiona la zona in continuazione. In base alle caratteristiche del movimento degli uccelli, viene quindi scelto un modello mirato per il laser a diodo. L’uccello percepisce il laser che si avvicina come un pericolo fisico ed evita l’area. Altrettanto importante, gli uccelli non si abituano al laser. La tecnologia è dotata di connettività wireless. Tramite una semplice installazione, si può utilizzare la sua applicazione per modificare le impostazioni da remoto e controllarne il corretto funzionamento. La progettazione modulare del sistema può integrare altri sistemi di individuazione degli uccelli. Esso può essere incorporato a un’agricoltura integrata della gestione degli organismi nocivi e, inoltre, è possibile aggiungere o rimuovere parti in base alle esigenze dei clienti. Tutti i componenti possono essere sostituiti senza sforzo in pochi minuti e la produzione può essere ampliata poiché il sistema è abbastanza semplice da costruire. Grazie a tutte queste caratteristiche uniche, sono possibili margini di miglioramento.

Tabella di marcia per la commercializzazione

Dopo la convalida e la certificazione del sistema, i partner del progetto hanno messo in atto un piano aziendale per un lancio di successo sul mercato. Sono stati stabiliti accordi con i partner chiave per raggiungere il miglior rapporto costi-benefici in merito ad attrezzature e materiali. AVIX Autonomic Mark II è entrato in produzione e ora è venduto in tutto il mondo, ma soprattutto ad agricoltori con praterie, grano, frutteti e vigneti, i più colpiti dai danni. «Con i nostri spaventapasseri del futuro, abbiamo risolto il vecchio problema degli uccelli che mangiano il raccolto degli agricoltori», conclude Henskes.

Parole chiave

BIRD RELEASE, uccello, laser, coltura, agricoltore, pesticida, spaventapasseri

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione