Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Un aggiornamento su LETS-CROWD: ampliare una serie di strumenti tecnologici per mantenere sicuri gli assembramenti di massa, anche nell’era della Covid-19

Nel contenuto speciale di novembre 2019 sull’adozione di tecnologie innovative contro il terrorismo, abbiamo incontrato il progetto LETS-CROWD che ha sviluppato sofisticati strumenti di monitoraggio e pianificazione destinati alle forze dell’ordine per contribuire ad aumentare la sicurezza durante gli assembramenti di massa, quali i concerti. Ci siamo ricollegati con loro per vedere in che modo procede l’introduzione della tecnologia.

Sicurezza

In un mondo dominato dalla lotta contro la Covid-19, gli assembramenti di massa sono attualmente fuori discussione, ma un giorno nel prossimo futuro, una volta terminata la pandemia, faranno ritorno. Tuttavia, nel frattempo, le autorità necessitano di strumenti che le aiutino a garantire il rispetto degli obblighi imposti dalla pandemia, quali il distanziamento sociale e livelli di occupazione inferiori nei luoghi pubblici. Ecco come il progetto LETS-CROWD (Law Enforcement agencies human factor methods and Toolkit for the Security and protection of CROWDs in mass gatherings) ha trovato un uso aggiuntivo, e non previsto, per i propri risultati, che vengono testati con successo per affrontare le sfide causate dalla Covid-19. Oltre a ciò, il coordinatore del progetto ETRA I+D ha continuato a compiere ulteriori progressi sulla serie di strumenti tecnologici promossi attraverso LETS-CROWD. Alcuni di questi strumenti includono il motore di intelligenza semantica (SIE, Semantic Intelligence Engine) che può raccogliere, monitorare e analizzare le informazioni pubblicate online in relazione agli assembramenti di massa, prima e durante l’evento, e la valutazione dinamica del rischio (DRA, Dynamic Risk Assessment) che analizza dinamicamente il rischio attraverso l’elaborazione di segnali deboli, ovvero segni sospetti di attività che non costituiscono da soli una minaccia, ma che possono diventare un rischio se presi assieme. In totale, sono sette gli strumenti di LETS-CROWD.

Due estensioni per un’adozione più ampia

L’adozione più ampia degli strumenti di LETS-CROWD rimane una priorità chiave. «Oltre ad aver convalidato con successo i risultati di LETS-CROWD come uno strumento a sostegno delle autorità per garantire l’attuazione delle misure di prevenzione contro la Covid, siamo giunti alla conclusione che, per avere un impatto ancora maggiore sul mercato e garantire meglio la sicurezza civile, i risultati di LETS-CROWD dovevano essere sottoposti a due principali estensioni», sottolinea Antonio Marqués di ETRA I+D. «La prima consiste nel portare l’attenzione dalla protezione delle masse alla protezione degli spazi aperti e degli obiettivi vulnerabili in generale, in particolare negli ambienti urbani. In secondo luogo, la capacità dei nostri strumenti di gestire le minacce generiche dovrebbe essere integrata a strumenti e tecnologie specifici specializzati nell’individuazione e nella gestione di minacce terroristiche. Intendiamo raggiungere questo obiettivo nel quadro di una nuova iniziativa Orizzonte 2020». Parallelamente, Marqués e il proprio team continuano a lavorare all’integrazione dei risultati di LETS-CROWD ai sistemi informativi di due organismi preposti all’applicazione della legge. «Inoltre, siamo stati contattati da altre due forze di polizia per discutere la loro adozione di questa serie di strumenti», afferma. «Pertanto, siamo davvero molto contenti!». Dalla fine del progetto, che Marqués considera un successo totale, diverse forze di polizia dell’UE hanno condiviso le loro esperienze, dispongono di nuovi strumenti e, come risultato della loro partecipazione, stanno migliorando le loro operazioni. Perciò, non bisogna avere paura: anche se gli assembramenti di massa non sono attualmente consentiti, quando ritorneranno saranno con ogni probabilità almeno più sicuri grazie alle soluzioni innovative sviluppate dal team di LETS-CROWD.

Parole chiave

LETS-CROWD, assembramenti di massa, sicurezza, forze dell’ordine, Covid-19, coronavirus