Skip to main content

Methodologies and Data mining techniques for the analysis of Big Data based on Longitudinal Population and Epidemiological Registers

Article Category

Article available in the folowing languages:

Analisi avanzate aiutano i ricercatori a comprendere grandi cambiamenti sociali in Europa

Nuove tecniche di estrazione dei dati aiuteranno i ricercatori a comprendere i cambiamenti demografici e socio-economici.

Società

Le società di tutta Europa si trovano di fronte a un’ondata di cambiamenti sociali, come la mutata natura dell’unità familiare, le fluttuazioni dei tassi di fertilità, un declino della mortalità generale dovuto all’aumento della longevità e le fluttuazioni della stabilità economica e sociale. La migrazione e l’invecchiamento delle società presentano opportunità e sfide ulteriori. Nell’ultimo decennio alcuni gruppi di ricerca europei hanno profuso un impegno costante per la creazione di ampie banche dati e registri della popolazione, al fine di tracciare e poi analizzare tali cambiamenti colossali. «Lo sviluppo di queste banche dati longitudinali di lungo termine, insieme a metodi analitici applicati a livello intergenerazionale lungo tutto il corso della vita, hanno reso quest’area di ricerca una delle più dinamiche ad oggi», afferma Diego Ramiro Fariñas, direttore dell’Istituto di economia, demografia e geografia in Spagna. LONGPOP, un progetto della rete di formazione innovativa Marie Skłodowska-Curie finanziato dall’UE, è stato dedicato alla comprensione di questa enorme quantità di dati. L’obiettivo principale era analizzare e comprendere le cause e le conseguenze del panorama sociale in rapido mutamento in tutta Europa. Il progetto intendeva inoltre costruire una piattaforma di formazione per aumentare rapidamente il numero di ricercatori che usano queste gigantesche banche dati. Attraverso il progetto LONGPOP è stata creata e rafforzata una rete europea per permettere ai ricercatori di condividere esperienze e conoscenze, nonché di collaborare su progetti di ricerca congiunti per raggiungere questi obiettivi.

Creare nuovi metodi per l’analisi dei dati

Per poter analizzare questi registri longitudinali di grandi dimensioni e i dati amministrativi correlati, che gli istituti di statistica producono in quantità sempre maggiori, è stato necessario fare ricorso a estrazione dei dati, analisi e tecniche statistiche avanzate. «Era evidente la mancanza di ricercatori e tecnici specializzati che sapessero gestire questa tipologia di dati», aggiunge Ramiro. LONGPOP ha introdotto nuove metodologie e tecniche di estrazione dei dati, dal momento che i ricercatori hanno analizzato varie fonti: da mappe storiche e registri anagrafici digitalizzati e geocodificati, fino alle moderne informazioni geografiche, socio-demografiche ed epidemiologiche, e ai dati provenienti dai social media. «Tali tecniche possono essere impiegate in diversi ambiti, ad esempio per l’identificazione di schemi della mortalità infantile nei dati storici e per la ricerca degli attuali cluster spaziali di malattie emergenti all’interno delle grandi città», osserva Ramiro.

Collegamenti tra la salute mentale e lo svantaggio

Tra gli altri aspetti, LONGPOP ha analizzato la trasmissione intergenerazionale delle condizioni socio-economiche, l’effetto dell’influenza spagnola del 1918 a Madrid e le connessioni tra i livelli di salute della popolazione e fattori ambientali quali l’inquinamento e le ondate di calore. «Evidenziamo l’importanza crescente della salute mentale nelle società europee che stanno invecchiando; ci siamo concentrati in particolare sul legame tra lo svantaggio di un dato quartiere e le malattie mentali», aggiunge Ramiro. I risultati iniziali confermano che le diseguaglianze persistenti influenzano la salute e la sopravvivenza della popolazione più povera e meno istruita. Le scoperte, infatti, hanno evidenziato collegamenti tra la criminalità di quartiere e le malattie mentali, osservando come questo legame vari nei diversi paesi europei. Gli elementi di stress della prima infanzia determinano il modo in cui le persone reagiscono a condizioni sfavorevoli nel corso della loro vita. «Tutti questi risultati offrono dettagli nuovi e rilevanti sulla complessa relazione di diverse variabili socio-demografiche ed epidemiologiche, e hanno importanti ripercussioni sulle politiche e sulla prevenzione», spiega Ramiro.

Un impulso per i giovani ricercatori coinvolti

Questa rete di formazione onnicomprensiva e l’atmosfera altamente produttiva della rete hanno portato grandi benefici alla carriera di ricercatore di tutti i partecipanti. Attraverso la collaborazione con altri affiliati del progetto, la maggior parte di loro ha potuto concludere la propria ricerca di dottorato (o lo farà presto), partecipare a rinomate conferenze del settore e pubblicare le proprie ricerche in riviste ad alto impatto.

Parole chiave

LONGPOP, società, cambiamenti, demografico, criminalità, quartiere, dati, analisi, estrazione

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione