Skip to main content

Knowledge For Use [K4U]: Making the Most of Social Science to Build Better Policies

Article Category

Article available in the folowing languages:

Incognite note: migliorare l’applicazione delle conoscenze alla politica sociale

La ricerca è spesso incentrata sul miglioramento della nostra base di conoscenze, ma tradurre questo lavoro in una buona politica è di per sé una sfida seria.

Società

Sebbene ogni anno vengano spesi milioni per condurre ricerche sociali, mettere in pratica i risultati ottenuti si rivela spesso difficile. Il progetto K4U ha cercato di affrontare questo problema esaminando i principali punti di errore. «Lo considero uno studio che riguarda la filosofia della tecnologia sociale», afferma Nancy Cartwright, coordinatrice del progetto K4U. «Il nostro obiettivo è comprendere come utilizzare al meglio le conoscenze, per costruire società più dignitose». Il progetto K4U ha riunito i ricercatori di tre istituti: l’Università di Durham e la London School of Economics and Political Science, nel Regno Unito, e l’Università Ca’ Foscari, in Italia. Insieme, il team ha esaminato sei casi di studio di interventi sociali che riguardavano le politiche internazionali sull’HIV/AIDS, il benessere dei bambini britannici, la salute mentale nell’UE, la riconfigurazione nei servizi sanitari britannici, la salute sul lavoro, l’occupazione e il benessere nella regione di Manchester nel Regno Unito e i servizi climatici in un periodo di cambiamenti climatici. I casi di studio hanno fornito l’opportunità di svolgere analisi concettuali e teoriche, ricerche su oggettività e deliberazione, nonché una valutazione della conoscenza scientifica congiunta. «Erano diversi i modi in cui le persone cercavano di utilizzare al meglio le conoscenze e noi volevamo capire dove incontravano problemi, dove erano presenti lacune», spiega Cartwright. «Molto spesso abbiamo visto che erano disponibili conoscenze, ma non rientravano nella visione o nel focus principale delle persone che realizzavano il progetto, e raramente disponiamo di una buona comprensione su come comporre tutti questi tasselli». Ad esempio, nel progetto sul benessere dei bambini incentrato sulla pratica britannica «Signs Of Safety» per i servizi per l’infanzia, il team di Cartwright ha scoperto che quando un bambino muore, la procedura abituale è andare a ritroso per risalire al colpevole nei servizi sociali.

Un problema di sistemi

Invece, «la protezione dei bambini è un problema di sistemi», spiega Eileen Munro, esperta di protezione dei minori del progetto K4U. «Il sistema deve essere riprogettato per rendere più difficile alle persone commettere errori». Nel caso delle politiche internazionali sull’HIV/AIDS, il team di Cartwright ha scoperto che le conoscenza locali e dei sistemi spesso non venivano prese sul serio, portando a «sforzi inutili e speranze esaurite». Allo stesso modo, i lavoratori chiave del progetto svolto nella regione di Manchester che verteva sull’affrontare l’interazione tra disoccupazione e salute mentale non riuscivano a lavorare in modo efficace tra loro, senza rendersene conto. «Sappiamo tutti che è difficile per discipline diverse lavorare insieme, è un problema serio per la visione globale», afferma Cartwright. «Molti dei problemi che abbiamo riscontrato hanno senso in questo contesto».

Prevedere i risultati delle politiche

Cartwright afferma che le sue ambizioni risiedono nel riunire le conoscenze per formulare previsioni migliori dei risultati delle politiche. In particolare, evidenzia i limiti dell’utilizzo di studi randomizzati controllati per fornire informazioni a questo processo. «Spesso ciò che si trova nello studio è semplicemente irrilevante rispetto a ciò che può accadere altrove. I sistemi socio-economici e culturali sottostanti sono così diversi che ammettono percorsi causali molto vari». E aggiunge: «Disponiamo di un’ottima metodologia per l’apprendimento dei processi causali, ma di ben poca comprensione su come studiare i sistemi sottostanti che li producono». La sfida ora è portare i risultati di K4U nella politica. «Si tratta di un problema perenne con la filosofia: ha molto da offrire al pensiero sulla politica, ma è davvero difficile capire come poterlo fare», conclude Cartwright.

Parole chiave

K4U, conoscenze, HIV, AIDS, benessere dei bambini, Manchester, causale, percorsi, salute mentale, disoccupazione

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione