CORDIS
Risultati della ricerca dell’UE

CORDIS

Italiano IT

Sustainable Closed Loop System for Recycling of Carpet Materials

Informazioni relative al progetto

ID dell’accordo di sovvenzione: BRPR950063

  • Data di avvio

    1 Dicembre 1995

  • Data di completamento

    31 Maggio 1999

Finanziato da:

FP4-BRITE/EURAM 3

Coordinato da:

DSM Fibre Intermediates

Italiano IT

Riciclaggio degli scarti di moquette

Attualmente, gli scarti di moquette, siano essi di derivazione industriale o post-consumo , finiscono interrati nelle discariche oppure negli inceneritori di rifiuti solidi urbani. Nei prossimi anni, la Comunità europea auspica di eliminare gradualmente l'uso dell'interramento e di promuovere il riciclaggio materiale, chimico e termico dei rifiuti. Sulla base di da queste preoccupazioni ambientali, il progetto RECAM (Recycling of Carpet Materials) per il riciclaggio degli scarti di moquette, si è concentrato sullo sviluppo di un sistema ecologico di gestione dei rifiuti derivanti dalle moquette usate, che a lungo termine risulti vantaggioso sotto il profilo economico.

Cambiamento climatico e Ambiente

Annualmente, nella Comunità europea, una media di 1,6 milioni di tonnellate di moquette usata finisce interrata nelle discariche o negli inceneritori di rifiuti solidi urbani. Si prevede che l'interramento verrà gradatamente ristretto ai materiali di scarto non inquinanti. In mancanza di uno sviluppo di sistemi alternativi per la gestione dello smaltimento degli scarti di moquette, la tecnologia di incenerimento diventerà la sola, seppur costosa, soluzione. Inoltre, entro i prossimi anni, come specificato dalla Commissione europea, verrà data precedenza assoluta al riciclaggio materiale, chimico e termico dei rifiuti. La composizione delle moquette comprende varie materie prime di elevata qualità, come polimeri, fibre naturali (lana) e riempitivi inorganici (gesso). Per i rifiuti derivanti dalla dismissione delle moquette è stato sviluppato un sistema ecologico di gestione dei rifiuti, denominato RECAM. Si tratta di un sistema di riciclaggio sostenibile, a ciclo chiuso, che consentirà il riutilizzo di questi materiali (come "feedstock", ovvero materie prime seconde derivanti da un processo chimico, o sotto forma di energia), la promozione della protezione ambientale (emissioni ridotte e minor esaurimento delle risorse naturali non rinnovabili) e il conseguimento della fattibilità economica e tecnologica (competitività a lungo termine). I risultati del progetto hanno mostrato che, a sistema RECAM pienamente implementato, è possibile ridurre del 30% i costi di gestione degli scarti di moquette. Il sistema ha anche la capacità di recuperare energia dalle frazioni residue, fornendo all'industria manifatturiera (principalmente forni da cemento e centrali elettriche a carbone) un carburante solido alternativo. Stimando un riciclaggio annuo di scarti di moquette pari a 1 milione di tonnellate, verrebbe risparmiata una quantità di combustibile fossile equivalente al fabbisogno medio di 100.000 famiglie. Il RECAM è un sistema completo che incorpora tutte le fasi necessarie, dalla raccolta e logistica alle tecnologie per l'identificazione, il selezionamento, la pulitura, la riduzione dimensionale, la separazione e purificazione delle componenti del materiale, nonché il riciclaggio di materiali di elevata qualità ed il recupero energetico dalle frazioni residue. Questa tecnologia altamente innovativa può aprire nuovi orizzonti per il recupero dei prodotti al termine del loro ciclo di vita.

Informazioni relative al progetto

ID dell’accordo di sovvenzione: BRPR950063

  • Data di avvio

    1 Dicembre 1995

  • Data di completamento

    31 Maggio 1999

Finanziato da:

FP4-BRITE/EURAM 3

Coordinato da:

DSM Fibre Intermediates