Skip to main content

Intervertebral disc degeneration : interplay of ageing, environmental and genetic factors (EURODISC)

Article Category

Article available in the folowing languages:

La spina dorsale della degenerazione spinale

Il mal di schiena causa una perdita di qualità di vita, per non parlare dell'importante costo per servizi sanitari. Un progetto europeo ha svolto ricerca sulle ragioni della senescenza dei dischi intervertebrali quale potenziale chiave per una terapia efficace.

Salute

La colonna vertebrale umana è una struttura dinamica complessa. Sopporta il peso della testa e tuttavia è dotata della flessibilità necessaria per sedersi, ballare e sollevare pesi. Finché non interviene una degenerazione. Questo può accadere fin troppo presto nella vita, e dare inizio all'ernia del disco, che causa dolore e disabilità cronica, specie negli anziani. I membri del progetto EURODISC hanno studiato i legami che intercorrono tra vecchiaia, ambiente e fattori genetici, che contribuiscono a questa disgraziata spirale di declino. La senescenza cellulare è un fenomeno che è stato legato alle malattie degenerative in altri tessuti. Si verifica quando una cellula non è più in grado di scindersi per produrre nuove cellule figlie. Una équipe di scienziati del Robert Jones and Agnes Hunt Hospital nello Shropshire ha pertanto specificamente studiato se questo processo, caratteristico dell'invecchiamento, avvenga in differenti tessuti dei dischi della colonna vertebrale. Il grado di senescenza è stato valutato con due criteri. Il primo è un biomarcatore associato con la senescenza nei tessuti e il secondo il numero di cellule in un cluster che aumenta direttamente con il tasso d'invecchiamento. I ricercatori hanno trovato che il grado di senescenza varia in base al tipo di degenerazione. Per esempio i dischi erniati mostravano la maggiore percentuale di cellule vecchie se comparati ad altre malattie degenerative. Anche il tipo di tessuto nel disco era importante. Ciascun disco è composto da un interno morbido, il nucleo polposo, circondato da anelli di tessuto connettivo. La senescenza era più comunemente associata con il nucleo morbido in cui si vedevano avvenire cluster cellulari. Questi risultati hanno importanti implicazioni per lo sviluppo dei disturbi della schiena e la loro cura. In primo luogo, la bioingegnerizzazione dei tessuti è una reale possibilità per la terapia discale in cui viene fornito un tessuto di sostituzione. Si è visto che le cellule dei tessuti degenerati non sarebbero idonee all'uso. In secondo luogo, la presenza di cellule senescenti è generalmente associata ad un comportamento anormale nei tessuti e questo dunque potrebbe provare che si tratta della causa alla radice della degenerazione della colonna vertebrale. Questi risultati sono stati messi nel sito web del progetto, all'indirizzo http://www.physiol.ox.ac.uk/EURODISC/ Qui i risultati del progetto sono bene spiegati sia per il grande pubblico che per gli studiosi del campo interessati, e sono stati anche diffusi attraverso incontri tra pari, riviste e conferenze.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione