Skip to main content

Development of environmental modules for evaluation of toxicity of pesticide residues in agriculture

Article Category

Article available in the folowing languages:

Modellazione dei dati di tossicità alimentare per i pesticidi

Sono stati raccolti dati sulla tossicologia dei pesticidi che includono la struttura e l'attività biologica, al fine di sviluppare modelli QSAR. Tali modelli si sono rivelati in grado di prevedere in maniera realistica la tossicità alimentare per la quaglia Bobwhite.

Salute

La previsione dell'attività delle biomolecole tramite i database e la modellazione sta diventando uno strumento sempre più accettato. Questi metodi sono in grado di prevedere i livelli di tossicità per gruppi di prodotti chimici come i pesticidi. L'utilizzo di modelli QSAR (Quantitative Structure-Activity Relationship) implica che la conservazione dei nostri ecosistemi non sarà più contrapposta agli interessi economici dell'industria. Grazie ai modelli QSAR, i tempi e le risorse economiche tradizionalmente spese per esperimenti sulla biotossicità saranno sempre meno necessari. Tra gli obiettivi del progetto DEMETRA finanziato dall'UE c'era lo sviluppo di un software per la previsione della tossicità chimica in quattro organismi fondamentali delle nostre catene alimentari. I gruppi coinvolti nello studio erano formati da ecotossicologi, rappresentanti dell'industria e di enti governativi. Per sviluppare modelli sulla tossicità alimentare della quaglia Bobwhite, i partner del progetto presso l'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri in Italia hanno compilato dati riguardanti una serie di 98 pesticidi. I due principali temi oggetto di studio sono stati la descrizione dei composti e l'affidabilità e la portata dei dati sulla tossicità. L'OECD (Organisation for Economic Co-operation and Development) ha approntato alcuni principi per la convalida del modello QSAR. In base a uno dei criteri, il database sulla tossicità utilizzato deve presentare la massima quantità di dati. Come database per il modello QSAR, quindi, il gruppo ha scelto di utilizzare il database EPA-OPP (Environmental Protection Agency Office Pesticide Program). Come metodo di convalida dei dati per informazioni più precise, inoltre, sono state utilizzate ulteriori fonti di dati di elevata qualità in modo da poter attuare un confronto. Gli scienziati hanno ideato un metodo di assegnazione di un singolo valore per ogni composto in base a più dati, e hanno imposto un sistema di filtraggio molto rigido per garantire l'affidabilità dei risultati. Per la descrizione dei composti, il team ha fornito tre livelli di informazioni: un livello chimico, che implica la descrizione molecolare, matematica (il descrittore molecolare) e una serie di valori di tossicità per i composti. Tra i potenziali utenti, in primo luogo vi sono i proprietari dei database utilizzati. Tutto ciò dà un'indicazione del livello di cooperazione previsto, che rende possibile unire i dati in modo da ottenere una verifica 'esterna' della validità. Altri potenziali utenti sono gli enti normativi, l'industria, i ricercatori accademici e il pubblico in generale, dal momento che i dati sono disponibili liberamente sul sito Web DEMETRA all'indirizzo http://www.demetra-tox.net Si prevede che questo lavoro fornirà la base per lo sviluppo di nuovi approcci QSAR.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione