Skip to main content

Development of innovative nanocomposite coatings for magnesium castings protection

Article Category

Article available in the folowing languages:

Ottimizzazione della deposizione di vapore chimico

Gli scienziati coinvolti nel progetto NANOMAG hanno scoperto che le leghe metalliche si devono preparare correttamente per garantire la longevità dei film sottili depositati in superficie.

Tecnologie industriali

Le leghe di magnesio (Mg) sono estremamente sensibili a corrosione ed abrasione. I trattamenti superficiali esistono, ma le preoccupazioni relative ai pericoli ambientali connessi hanno limitato l'uso di componenti di Mg nel settore automobilistico e aeronautico. Il programma GROWTH ha finanziato la ricerca in nuove tecnologie di rivestimento più ecologiche. Uno di questi progetti - intitolato NANOMAG - ha riunito esperti di sette diversi paesi, tra cui gli scienziati dei materiali dell'Università di Bari, che avevano il compito di ottimizzare la deposizione di uno strato molto sottile di ossido di silicio (SiOx) sulla superficie Mg che è in grado di proteggere da corrosione, ossidazione e altre minacce. Essi hanno fatto ricorso alla deposizione di vapore chimico assistita da plasma (PECVD), nello specifico al plasma a radiofrequenza (RF) con esametildisilossano, ossigeno e argon come gas di processo. Sono stati effettuati diversi esperimenti nel corso dei tre anni del progetto. I migliori risultati sono stati ottenuti quando il substrato è stato introdotto inizialmente in un plasma RF a idrogeno ad alta pressione, ma a densità di corrente inferiore. L'equipe di ricerca dell'Università di Bari raccomanda quindi di includere questa fase di pretrattamento per facilitare l'adesione del SiOx.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione