Skip to main content

Novel staple food-based strategies to improve micronutrient status for better health and development in sub-Saharan Africa

Article Category

Article available in the folowing languages:

Fortificare i cibi africani contro la malnutrizione

Un progetto di ricerca internazionale ha elaborato numerose strategie per migliorare la nutrizione dei micronutrienti nell’Africa sub-sahariana.

Salute

In questa regione, la malnutrizione continua ad essere un grave problema e provoca malattie endemiche, problemi salute e persino la morte. In particolare, preoccupano le deficienze di zinco, ferro e vitamina A. Il progetto INSTAPA ha cercato di identificare nuovi approcci fondati sugli alimenti di base per migliorare la nutrizione e, di conseguenza, lo sviluppo cognitivo e sanitario del contesto africano. I componenti del progetto si sono concentrati sul miglioramento dei cibi a base di miglio, sorgo, mais e manioca, attraverso la biofortificazione, la fortificazione e la lavorazione successiva al raccolto, arricchendo i cibi con ferro, zinco e vitamina A, al fine di stimolare la funzione immunitaria e lo sviluppo neurale. Il team ha inoltre identificato le varietà delle suddette coltivazioni che contengono naturalmente livelli più alti di vitamine e minerali, promuovendoli presso le comunità locali. Lo studio ha approfondito i vantaggi dell’arricchimento dei prodotti derivanti dagli alimenti di base e delle verdure in foglia, ma questa fortificazione naturale non è risultata sufficiente per affrontare il problema della malnutrizione. Una varietà di manioca biofortificata con beta-carotene è stata ben accolta e potrebbe contribuire a ridurre le deficienze di vitamina A. Anche la fertilizzazione dei raccolti con prodotti contenenti alti livelli di zinco e ferro si è dimostrata una strategia efficace per migliorarne il contenuto nutrizionale. Il progetto INSTAPA, inoltre, ha riscontrato che aumentando l’assunzione di ferro per via alimentare è possibile migliorare in modo consistente la sopravvivenza e la salute infantile, un aspetto particolarmente rilevante nelle zone malariche, dove l’infezione di basso livello impedisce l’assorbimento di ferro. Nelle aree oggetto di studio, il team ha inoltre studiato e documentato in modo accurato gli effetti degli alimenti potenziati sullo sviluppo cognitivo dei bambini. Attraverso la costruzione di capacità, la condivisione di informazioni e il miglioramento delle pratiche agricole, il progetto è destinato a svolgere un ruolo significativo nella riduzione della malnutrizione delle popolazione dell’Africa sub-sahariana.

Parole chiave

Malnutrizione, micronutrienti, alimento di base, biofortificazione, lavorazione successiva al raccolto

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione