Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Mantenere la massa critica nella forza lavoro nucleare d'Europa

L'Europa sta attraversando un periodo chiamato "rinascimento nucleare", anche se il progresso è stato ostacolato da una mancanza di personale specializzato. Un progetto finanziato dall'UE ha raccolto la sfida per colmare questa lacuna.

Energia

La ricerca nucleare si trova di fronte a una duplice sfida in Europa: l'invecchiamento della forza lavoro esistente e la comparsa di nuovi orizzonti di conoscenza. Per garantire che una nuova generazione di ricercatori prenda il posto di coloro che sono vicini al pensionamento e sia in grado di portare aventi il rinascimento nucleare, sono necessari programmi di formazione ad alto livello efficaci e sistematici. Partendo dal successo di un progetto precedente finanziato dall'UE, il progetto ENEN-III ("European nuclear education network training schemes") si è impegnato a facilitare la comparsa di un nuovo gruppo di ricercatori nucleari capaci di mantenere i piani odierni e di aiutare a sviluppare le strutture di ultima generazione. Finanziato dal programma della comunità europea per l'energia atomica (EURATOM) del Settimo programma quadro (7º PQ), ENEN-III si è concentrato su quattro forme di formazione. Il primo è consistito in una formazione base su temi nucleari selezionati per ingegneri non nucleari e professionisti nell'industria nucleare, come programma, prestazioni, design e progettazione di sicurezza. Il secondo si è basato sulla formazione tecnica specifica per le sfide di progettazione delle centrali nucleari di terza generazione, vale a dire sulla progettazione di sistemi e processi e sulla progettazione della valutazione dell'analisi della sicurezza. Il terzo si è focalizzato sulle sfide di costruzione della terza generazione di centrali nucleari, che includono il riscaldamento, la ventilazione e l'aria condizionata, oltre alla fabbricazione di sistemi di fluidi. L'area finale della formazione era relativa ai concetti e al design di reattori nucleari di quarta generazione, che operano a temperature più elevate e quindi richiedono sistemi di raffreddamento innovativi. ENEN-III non solo ha progettato una solida struttura per tali ricerche, ma ha anche sviluppato un sistema per il riconoscimento reciproco della mobilità di ricercatori nucleari all'interno dell'UE. Avvalendosi di tale sistema, l'Europa potrà affrontare le sfide della mancanza di personale nel settore nucleare e accelerare il progresso verso impianti nucleari di ultima generazione.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione