Skip to main content

Development of a heat storage system to improve energy efficiency in CHP power plants and in solar driven industrial applications with high relevance to SME

Article Category

Article available in the folowing languages:

Riutilizzo del calore degli scarichi industriali

L'UE è impegnata a diminuire la dipendenza dai combustibili fossili per ridurre al minimo l'impatto ambientale, migliorando allo stesso tempo la sicurezza energetica. La nuova tecnologia per il riciclo di calore può offrire un importante contributo.

Tecnologie industriali

Quasi il 50 % della richiesta di energia in Europa deriva dal bisogno di riscaldamento. Il progetto HEAT SAVER, finanziato dall'UE, ha sviluppato un nuovo sistema di immagazzinaggio termodinamico del calore che aiuta a soddisfare la richiesta conservando e rilasciando il calore residuo derivato dalla produzione combinata di calore ed energia (CHP), dal riscaldamento solare e da altre fonti industriali. La tecnologia si basa su una coppia di reazione composta da acqua e zeoliti. In modalità di conservazione, il calore in entrata viene usato per staccare gli zeoliti legati all'acqua. Per recuperare il calore, alla coppia viene concesso di reagire di nuovo alla temperatura desiderata in modo che il calore conservato come energia chimica venga rilasciato. I ricercatori hanno progettato ad hoc tutti i sistemi secondari, inclusi gli scambiatori di calore esterni, i sensori e il sistema di comando. Lo scambiatore di calore è stato migliorato per un trasferimento di calore efficace grazie a un concetto innovativo che favorisce il flusso di vapore acqueo attraverso il materiale conservato (zeoliti o materiali simili a zeoliti). Inoltre, questo metodo richiede un numero notevolmente inferiore di materiali e meno spazio per la conservazione rispetto ad altri scambiatori di calore sul mercato, e risulta economico e facile da produrre. Il sistema migliorato è portatile e vanta una capacità di 1 000 litri con la possibilità di raggiungere densità di conservazione dalle 3 alle 10 volte maggiore di quella dell'acqua. La tecnologia di HEAT SAVER riutilizza il calore di scarto per equilibrare la richiesta fluttuante di energia e aumentare l'efficacia dei processi industriali. In quanto risorsa alternativa e sostenibile di energia, riduce l'impatto ambientale evitando l'utilizzo di combustibili fossili, in linea con gli obiettivi e la filosofia dell'UE.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione