Skip to main content

Attention and Emotion in Decision Making

Article Category

Article available in the folowing languages:

In che modo l’osservazione degli altri incide sul nostro giudizio

Esplorando il collegamento tra una valutazione positiva di un oggetto e l’osservazione di altre persone che vi rivolgono la loro attenzione, questo progetto consente alla comprensione psicologica di elevarsi a livello clinico e scientifico.

Tecnologie industriali

Le nostre valutazioni di oggetti e situazioni sociali dipendono dal contesto. Una variabile di contesto consiste nella presenza di altri e nella nostra percezione della valutazione o dello sguardo altrui. Per chiarire gli effetti di questa variabile, il progetto AED (Attention and emotion in decision making) ha svolto un ampio studio sul modo con cui le valutazioni sono influenzate, allorché le persone osservano altri che rivolgono l’attenzione verso o lontano da un oggetto. Più specificamente, il progetto ha esplorato questa relazione e il collegamento tra il guardare un altro che osserva oppure il rivolgere l’attenzione verso un oggetto neutro e, d’altro lato, la presenza di valutazioni più positive. Il progetto ha studiato il fenomeno attraverso una descrizione di condizionamento valutativo e una descrizione di comunicazione. La descrizione di condizionamento valutativo ha ipotizzato che la semplice osservazione dell’attenzione rivolta a un oggetto fornisce uno stimolo incondizionato a valenza positiva, che produce una valutazione più positiva. La descrizione di comunicazione propone che l’effetto di sguardo sulla valutazione comporta altri processi psicologici, riferiti all’inclusione delle intenzioni e della mentalità della persona che guarda, secondo le percezioni dell’osservatore, incidendo sulla misura della maggiore positività della valutazione. È stato inoltre scoperto che, osservando l’attenzione altrui rivolta verso un oggetto, aumenta la positività della valutazione sia per gli stimoli neutri che minacciosi. Si tratta di valutazioni significative, poiché suggeriscono che l’osservazione dello sguardo altrui non soltanto intensifica la valenza intrinseca dell’oggetto, ma ne aumenta la positività in entrambe le direzioni. Sono state identificate anche due nuove condizioni limite che potrebbero modificare gli effetti dell’osservazione dello sguardo rispetto alle valutazioni. La prima è la divergenza tra le reazioni dell’osservatore e del guardante. La seconda è l’appartenenza dell’osservatore a un gruppo. Entrambe sono maggiormente corrispondenti alla descrizione di comunicazione. Il progetto ha consentito di ottenere nozioni approfondite preziose sul modo con cui l’osservazione degli sguardi altrui e le interferenze che ne deduciamo possono svolgere un ruolo importante nel comportamento sociale e nel sostegno. Il progetto non soltanto approfondisce ulteriormente la ricerca e la collaborazione nel campo della psicologia accademica; aumenta anche le conoscenze sulla psicologia come disciplina scientifica.

Parole chiave

Osservazione di altri, giudizio, valutazione positiva, attenzione, emozione, processo decisionale

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione