Skip to main content

Take-off for sustainable supply of woody biomass from agrarian pruning and plantation removal

Article Category

Article available in the folowing languages:

Legno proveniente dalle potature e dall’espianto di colture arboree per la produzione di energia

Il potenziale in termini di biomassa dei residui legnosi agricoli quale fonte energetica in Europa è enorme, eppure l’effettivo utilizzo è molto basso. Un progetto finanziato dall’UE sta lavorando per promuovere la sua crescita futura, in modo che ottenga l’accettazione da parte del mercato di cui godono altri tipi di biocarburanti solidi.

Alimenti e Risorse naturali

Tra i diversi tipi di biomassa agricola, i residui delle colture sono quelli che rimangono nel campo dopo la mietitura e sono composti da differenti parti delle piante o degli alberi. Essi rappresentano delle fonti energetiche molto utili il cui potenziale, al momento, è alquanto trascurato in Europa. Interrompere il circolo vizioso Il progetto uP_running, finanziato dall’UE, è stato creato per liberare il potenziale della biomassa proveniente dalle potature agricole e dall’espianto delle piantagioni (APPR, agrarian pruning and plantation removal), in particolare quella ottenuta da vigneti, oliveti e frutteti. I partner del progetto hanno compreso che le principali barriere all’incremento della quota di utilizzo della biomassa APPR sono di natura non tecnica. «Gli agricoltori non sono interessati a cambiare il modello di gestione delle potature al fine di usare questi residui legnosi quale fonte energetica. Non essendo consapevoli del loro potenziale, solitamente smaltiscono questi rifiuti bruciandoli a lato del campo o triturandoli sul terreno», evidenzia la dott.ssa Adeline Rezeau, coordinatrice del progetto. A tal fine, uP_running ha applicato una serie di azioni per rispondere alla convinzione errata, presente nel settore agricolo e in quello dell’energia, che questo tipo di residuo legnoso non abbia nessun valore, o ne abbia uno molto scarso. Attività dimostrative Un’importante attività di uP_running è stata l’organizzazione di 20 dimostrazioni di operazioni della catena del valore della biomassa APPR, 5 in ognuno dei 4 paesi coinvolti nel progetto (Grecia, Spagna, Italia e Ucraina). Le dimostrazioni sono state portate a termine dai partner agricoli e tecnici che hanno aiutato alcuni nuovi imprenditori interessati a dare inizio alle catene del valore nella stesura di modelli aziendali appropriati, nel superamento delle questioni tecniche connesse alle attrezzature per la mietitura e nel controllo della sostenibilità delle loro catene del valore. «Questi cosiddetti “motori primari” di uP_running sono considerati i semi per concretizzare il motto del progetto: “La biomassa APPR è possibile”», aggiunge la dott.ssa Rezeau. Il profilo dei motori primari è variegato, visto che include agricoltori, cooperative, industrie agricole, gestori dei residui, aziende di servizi e consigli comunali. Un imprenditore per ogni paese partecipante nella dimostrazione ha ricevuto un supporto aggiuntivo dai partner di uP_running nel dare inizio alla catena del valore basata sulla biomassa APPR. Nella Grecia occidentale, i partner supporteranno una centrale elettrica a biomassa nell’organizzazione delle sue operazioni logistiche per la biomassa residua proveniente dalla potatura di ulivi e piante di kiwi. Nella regione ucraina di Vinnycja, una fattoria che ha sottoscritto un contratto con un’azienda di pubblici servizi ha intenzione di produrre più di 2 500 tonnellate all’anno di pellet ottenuti dalla rimozione di residui della potatura di meli. Inoltre, una fattoria che si trova in Italia sta fornendo un nuovo servizio agli agricoltori locali che copre l’intera produzione degli agripellet: triturazione delle ramaglie, raccolta, stoccaggio e trasporto e fabbricazione degli agripellet. Condividere le esperienze relative alla biomassa APPR L’Osservatorio di uP_running, appena rilasciato, è una piattaforma online in otto lingue che registra e visualizza «esperienze» relative alla biomassa APPR provenienti da tutto il mondo. Include misurazioni sul campo del potenziale in termini di biomassa ricavato dalla biomassa APPR, esempi di raccolta meccanizzata delle potature e catene del valore commerciali esistenti. Gli utenti interessati possono ottenere informazioni su quanta biomassa APPR (tonnellate per ettaro) è stata prodotta in luoghi specifici per differenti specie di colture, sulle prestazioni dei macchinari per la mietitura (quante tonnellate all’ora sono state raccolte) e sulle catene del valore APPR esistenti in Europa. Dieci delle catene del valore APPR esistenti sono state prescelte quali casi faro; fattori di successo ed esperienze serviranno quali preziose lezioni per l’imitazione o il miglioramento.

Parole chiave

uP_running, biomassa, catena del valore, residuo legnoso, fonte energetica, agricoltura, residui delle colture, potatura agricola e rimozione delle piantagioni, centrale elettrica a biomassa

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione