Skip to main content

Strengthening and Sustaining the European Perspectives of Molecular Biotechnology in Lithuania

Article Category

Article available in the folowing languages:

Cresce la struttura di biotecnologia molecolare di Vilnius

Un team UE ha contribuito a migliorare l’Institute of Biotechnology (IBT) di Vilnius, in Lituania. I miglioramenti hanno riguardato reclutamenti, visite di scambio e il potenziamento delle attrezzature, tutte cose che hanno contribuito a favorire anche progetti collaborativi.

Salute

L’IBT è noto per il suo contributo al campo della biotecnologia molecolare. Gli obiettivi a lungo termine per l’IBT includono l’integrazione nello Spazio Europeo della Ricerca (SER) e una capacità di ricerca potenziata. Il progetto MOBILI (Strengthening and sustaining the European perspectives of molecular biotechnology in Lithuania), finanziato dall’UE, era un’azione di supporto incentrata sul miglioramento della capacità. L’obiettivo è stato raggiunto sviluppando risorse umane e fisiche oltre che attraverso la creazione di network con altri istituti. Un tema importante è stato lo scambio di conoscenze ed esperienze. MOBILI ha organizzato visite da parte di 76 ricercatori IBT ad agenzie partner. Il progetto ha inoltre organizzato 24 visite reciproche all’IBT, concentrandosi sui giovani ricercatori e in particolare quelli dagli stati UE vicini. Le visite hanno generato importanti attività in direzione del completamento di quattro dottorati, oltre a considerevoli ricerche cooperative con università partner. I ricercatori ospiti hanno inoltre partecipato al programma di seminari internazionali dell’IBT. MOBILI ha reclutato due group leader, cosa che ha portato all’ampliamento del profilo di ricerca dell’IBT. Il progetto ha coinvolto anche cinque ricercatori esperti. Nel loro insieme le nuove nomine hanno contribuito ad attrarre nuovi studenti per il dottorato, e il numero di studenti è triplicato nel giro di tre anni. Tutti i ricercatori reclutati stavano ancora lavorando all’IBT al termine del progetto. Un ulteriore tema del progetto era il potenziamento delle attrezzature. MOBILI ha organizzato diversi acquisti importanti, inclusa attrezzatura specialistica per la biotecnologia, un cluster HPC e un difrattometro universale a raggi X. I nuovi strumenti hanno contribuito a istituire l’unica unità di ricerca con cristallografia a raggi X nella regione baltica. In totale 54 membri del personale dell’IBT hanno partecipato a diverse conferenze e workshop internazionali. Il progetto ha ottenuto anche un brevetto e presentato domanda per altri sette. Il team ha prodotto 98 documenti co-redatti con partner UE. Il supporto di MOBILI è stato riconosciuto in 11 pubblicazioni su riviste open access e cinque articoli su riviste. MOBILI ha aiutato l’IBT a rafforzare le sue interazioni con i team di ricerca UE e ha inoltre potenziato le infrastrutture di ricerca dell’istituto. Tali risultati hanno contribuito al lancio di nuove imprese spin-off biotech, e hanno contribuito allo sviluppo economico e sociale della Lituania.

Parole chiave

Biotecnologia molecolare, Istituto di Biotecnologia, capacità di ricerca, MOBILI, partnership, sviluppo regionale

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione