Skip to main content

Millimetre-wave Integrated Diode and Amplifier Sources

Article Category

Article available in the folowing languages:

La tecnologia europea a onde millimetriche

I ricercatori finanziati dall’UE hanno sviluppato una tecnologia all’avanguardia che rende l’Europa indipendente dalla strumentazione statunitense per la regione sub-millimetrica dello spettro elettromagnetico.

Tecnologie industriali

Nella regione sub-millimetrica, situata tra le regioni spettrali a microonde e infrarossi, i materiali presentano proprietà con applicazioni potenziali che spaziano dalla tecnologia biomedica alle comunicazioni wireless. Nonostante tali possibili applicazioni e quelle relative all’osservazione della terra, tale regione spettrale non è ancora stata pienamente sfruttata. Ad oggi, l’UE ha dipeso da componenti elettronici e dispositivi provenienti dagli Stati Uniti, uno squilibrio che ha interessato lo sfruttamento scientifico e commerciale da parte dell’Europa per quanto riguarda la regione spettrale sub-millimetrica. Il progetto MIDAS (Millimetre-wave integrated diode and amplifier sources) finanziato dall’UE mira a correggere tale squilibrio. Negli ultimi anni, le onde millimetriche sono state oggetto di intensa ricerca. Queste sono particolarmente interessanti per gli astronomi, poiché è stato stimato che quasi la metà della luminosità totale e quasi tutti i fotoni emessi dal Big Bang rientrano nelle lunghezze d’onda corrispondenti ai gigahertz (GHz) e alla gamma dei terahertz. La ricerca si è focalizzata sulla realizzazione di una fonte di alimentazione con frequenze comprese tra 270 e 300 GHz per la scienza che studia le onde nello spazio e gli strumenti per l’osservazione della terra. In precedenza, tutto ciò non era disponibile, in Europa. I progetti relativi ai moltiplicatori di frequenza a stato solido sono stati proposti durante la prima fase del progetto MIDAS. Questi sono stati tutti progettati con un modello europeo di diodi Schottky integrati a capacità variabile. La tecnologia dedicata è stata sviluppata anche per migliorare le prestazioni dei dispositivi, in particolare allo scopo di aumentare le capacità di gestione della potenza da 50 fino a 400 milliwatt. La tecnologia del circuito integrato monolitico a microonde applicata ai diodi Schottky è un requisito chiave per prestazioni di circuito riproducibili. Ci si aspetta che gli sviluppi del progetto MIDAS rendano possibili le missioni dell’Agenzia spaziale europea esclusivamente mediante l’impiego di dispositivi prodotti in Europa.

Parole chiave

Onde millimetriche, osservazione della terra, moltiplicatori di frequenza a stato solido, diodi Schottky a capacità variabile, circuito integrato monolitico a microonde

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione