Skip to main content

Test Infrastructure and Accelerator Research Area

Article Category

Article available in the folowing languages:

Integrare gli impianti per le attività di R&S sugli acceleratori in un’unica super-rete

Gli acceleratori di particelle promuovono la ricerca scientifica garantendo importanti progressi in vari settori, come la fisica delle particelle. La creazione di impianti avanzati per la conduzione di attività di R&S rappresenta una sfida complessa e costosa. Ciò ha spinto l’UE a finanziare la realizzazione di un ampio consorzio formale che riunisce i principali partner europei e le rispettive strutture di alto livello.

Tecnologie industriali

Il progetto TIARA (Test infrastructure and accelerator research area), finanziato dall’UE, è stato concepito allo scopo di facilitare e ottimizzare le attività di ricerca e sviluppo (R&S) relativamente agli aspetti scientifici e tecnologici legati agli acceleratori in Europa, attraverso l’adozione di metodi sostenibili e l’integrazione di infrastrutture di R&S nazionali e internazionali. A tal fine, è stato creato un consorzio di istituti di ricerca europei che si occupa di importanti infrastrutture di R&S sugli acceleratori e redatto un memorandum d’intesa firmato da tutti i membri. Nell’ambito dell’integrazione e dell’ottimizzazione delle infrastrutture di ricerca e sviluppo europee, sono stati identificati i bisogni attuali e futuri, in base ai quali il gruppo di lavoro ha proposto metodi di sviluppo, condivisione e accesso per vari utenti. Gli esperti hanno quindi definito una struttura di governance collaborativa nell’ambito del nuovo consorzio ed esaminato le aree di ricerca relative all’acceleratore, nonché le opzioni sul piano educativo e formativo disponibili in Europa relativamente agli aspetti scientifici riguardanti queste tecnologie. Oltre a promuovere l’utilizzo di strutture complementari e di conoscenze relative alle infrastrutture esistenti, i ricercatori hanno rivolto la propria attenzione alla costruzione delle installazioni necessarie nella nuova area di ricerca relativa agli acceleratori. Al fine di promuovere la conduzione di progetti di collaborazione in tale settore, è stato redatto un programma di ricerca e sviluppo congiunto pensato per l’Europa ed è stata promossa una serie di attività educative e formative rivolte agli scienziati che hanno intensificato i rapporti con il settore industriale tesi allo sviluppo di prodotti destinati a strutture di ricerca e alla definizione di un piano di azione per il progresso della scienza degli acceleratori. I ricercatori hanno proposto un programma coerente e completo di ricerca e sviluppo relativamente agli aspetti scientifici e tecnologici degli acceleratori che dovrà essere portato avanti da un’ampia comunità attraverso l’utilizzo di infrastrutture distribuite. I lavori relativi agli aspetti scientifici e tecnologici sono stati pensati allo scopo di migliorare, in modo del tutto collaborativo, specifiche infrastrutture esistenti o di svilupparne di nuove. Tra i traguardi raggiunti dall’iniziativa meritano particolare menzione la conversione della “Swiss Light Source” per stimolare la conduzione di studi nel settore di R&S, il potenziamento dell’infrastruttura SPARC in Italia e della “Ionization Cooling Test Facility” nel Regno Unito, nonché la progettazione di due banchi di prova tesi allo sviluppo futuro di grandi acceleratori. Tra le principali attività divulgative è possibile annoverare la redazione della newsletter “Accelerating News” e il progetto “Accelerators for society”. I ricercatori di TIARA hanno prodotto una brochure e un sito web dedicato per la promozione degli aspetti scientifici e tecnologici degli acceleratori attraverso applicazioni destinate a vari settori, tra cui ricerca e sviluppo, sanità e medicina, energia e ambiente, industria, sicurezza e patrimonio culturale. L’iniziativa ha fornito un importante contributo al settore di R&S di numerosi ambiti e industrie. Ciò aiuterà l’Europa a ricoprire un ruolo di spicco nel settore di scienza e tecnologia (S&T) degli acceleratori e a promuovere un programma di ricerca e sviluppo integrato in grado di soddisfare i bisogni di settori diversificati, tra cui quello medico e industriale.

Parole chiave

Impianti per acceleratori, ricerca sugli acceleratori, ricerca e sviluppo, scienze degli acceleratori

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione