Skip to main content

Science Education CUrriculum REsearch

Article Category

Article available in the folowing languages:

Promuovere lo sviluppo di matematica, scienza e tecnologia all’interno dell’UE

Un progetto finanziato dall’UE ha promosso attività di ricerca avanzate mirate al potenziamento dei programmi didattici nel campo di matematica, scienza e tecnologia (MST) e alla relativa attuazione. L’iniziativa si prefigge l’obiettivo di aiutare i soggetti interessati a spingere i propri figli ad abbracciare una futura carriera in questo settore.

Tecnologie industriali

L’UE non è attualmente in grado di fronteggiare la concorrenza internazionale relativamente al numero di laureati nel settore MST, che rappresenta un campo in cui le donne sono fortemente sottorappresentate. Il progetto SECURE (“Science education curriculum research”) ha tentato di colmare questo divario contribuendo, in tal modo, al rafforzamento della società europea della conoscenza. L’approccio di SECURE, incentrato sul potenziamento dell’accessibilità e della fruibilità dei settori di matematica, scienza e tecnologia per tutti i bambini, si prefigge l’obiettivo di aiutare i più giovani a mantenere un vivo interesse in queste discipline e di comprenderne l’importante ruolo sociale. Per bilanciare, da un lato, la necessità di formare futuri scienziati e, dall’altro, quella di soddisfare i più ampi bisogni sociali, l’istruzione nel settore MST è considerata un aspetto estremamente importante nell’ambito dell’educazione di specialisti ed esperti che promuovono l’innovazione sul piano scientifico e tecnologico all’interno della società. Allo stesso tempo, le competenze scientifiche di base e un atteggiamento positivo rispetto al ruolo della scienza nella società rappresentano due fattori essenziali per tutti gli europei. Nell’ambito dell’iniziativa SECURE sono stati messi a confronto programmi di studio relativi alle discipline MST in 10 Stati membri dell’UE (Austria, Belgio, Cipro, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Slovenia, Svezia e Regno Unito) prendendo in considerazione il punto di vista delle autorità, l’attuazione da parte degli insegnanti e la percezione degli studenti. Gli esperti hanno puntato i riflettori su bambini di 5, 8, 11 e 13 anni, prefiggendosi l’obiettivo di ridurre la distanza tra asilo, scuola primaria e scuola media. Per far ciò, sono stati utilizzati questionari e interviste tesi allo studio delle percezioni degli insegnanti e degli studenti di MST sui programmi di studio, i cui risultati sono stati analizzati, confrontati e contrapposti. Il coinvolgimento attivo di un gruppo esperto transnazionale di istituti che si occupano dello sviluppo di attività di ricerca e di programmi didattici ha contribuito al rafforzamento della strategia di valorizzazione dei risultati di ricerca che, a sua volta, ha garantito un perfezionamento dei traguardi finali raggiunti nell’ambito dell’iniziativa. I membri del progetto hanno comunicato e condiviso i risultati e le conclusioni dell’iniziativa mediante la pubblicazione di articoli e la conduzione di incontri e presentazioni che hanno visto il coinvolgimento sia del mondo scientifico sia del grande pubblico. Per promuovere un profondo interesse nella matematica, nella scienza e nella tecnologia, l’iniziativa SECURE ha avviato collaborazioni con alcune scuole con cui sono stati organizzati eventi scientifici per studenti di tutte le età, ai quali sono stati forniti strumenti e materiali di apprendimento innovativi. La ricerca scientifica dell’iniziativa ha condotto all’elaborazione di una serie di raccomandazioni rivolte ai decisori politici e ad altri soggetti interessati allo sviluppo di programmi di studio e alla formazione degli insegnanti. Queste linee guida mirano al potenziamento dei piani didattici nei settori di MST e alla relativa attuazione. L’iniziativa SECURE ha organizzato conferenze a livello nazionale e internazionale, nonché fornito materiali scritti tesi alla divulgazione delle raccomandazioni tra politici e soggetti interessati.

Parole chiave

Matematica, scienza e tecnologia, educazione scientifica, ricerca sui programmi didattici, società della conoscenza, scienza nella società

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione