Skip to main content

Development of antibiofilm coatings for implants

Article Category

Article available in the folowing languages:

Rivestimenti antibatterici per gli impianti medicali

Per prevenire le infezioni batteriche negli impianti medicali sono urgentemente necessarie nuove soluzioni. Alcuni scienziati europei stanno lavorando a rivestimenti innovativi con attività antibatterica.

Salute

Determinati microrganismi sono in grado di crescere in strati, formando biofilm su certe superfici. Le infezioni associate ai biofilm sono responsabili del 15-25 % dell’insuccesso degli impianti, dal momento che i biofilm sono resistenti agli antibiotici. Per migliorare l’integrazione degli impianti ossei sono stati utilizzati come scaffold nuovi materiali porosi che ironicamente sono una nicchia ideale per la crescita batterica. Finora si sono creati rivestimenti implantari con proprietà biocide che rilasciano ioni di argento o antibiotici generici per impedire la formazione di biofilm. L’iniziativa COATIM (Development of antibiofilm coatings for implants), finanziata dall’UE, mira a sviluppare rivestimenti implantari di prossima generazione che contengono nuove potenti molecole anti-biofilm (ABM) brevettate. Da precedenti lavori dei membri del consorzio si sono selezionate cinque molecole che presentavano il miglior potenziale di inibizione della crescita batterica e fungina. Nel corso di COATIM le ABM selezionate sono state innestate o depositate su piccoli substrati implantari di titanio, e la loro attività antimicrobica valutata in vitro e in vivo insieme alle proprietà di osteointegrazione. I ricercatori stanno valutando anche il profilo di tossicità delle ABM e la loro attività residua successivamente alle procedure di sterilizzazione. Il rivestimento con ABM sarà infine applicato su impianti dentali e ortopedici complessi e testato in un modello murino di colonizzazione di biofilm. La necessità di risolvere le infezioni associate ai biofilm è urgente per ridurre il bisogno di interventi chirurgici correttivi. Oltre a costi medici più elevati, tali infezioni causano notevole dolore e difficoltà ai pazienti. Ci si aspetta che i risultati dello studio contribuiscano a evitare o ridurre questa sofferenza superflua.

Parole chiave

Antibatterico, rivestimenti, impianto medicale, biofilm, molecole anti-biofilm

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione