Skip to main content

Healthy crop, Healthy environment, Healthy finances ... through Optimization

Article Category

Article available in the folowing languages:

Nebulizzatori di nuova generazione per un’agricoltura più sana

Forse gli imprenditori agricoli ancora non hanno sentito parlare di smartomizzatori, ma ne scopriranno sicuramente l’indispensabilità tra poco, se intendono produrre di più, razionalizzando al tempo stesso l’impiego di pesticidi. La PMI spagnola Pulverizadores Fede sta introducendo questa nuova generazione di nebulizzatori, latori di consistenti vantaggi ambientali e finanziari.

Alimenti e Risorse naturali

Siamo tutti cresciuti con l’idea che, per essere sani, dobbiamo assumere cinque porzioni di frutta e verdura ogni giorno. È meno noto, però, che l’umanità probabilmente li vedrà scarseggiare nel 2050, quando non vi sarà abbastanza da mangiare per una popolazione mondiale di 9 miliardi di persone. È certo che i pesticidi rappresentano una soluzione, ma il loro uso scorretto e l’applicazione imprecisa stanno sempre più producendo effetti collaterali tristemente noti sulla salute e sull’ambiente. Ma ecco Pulverizadores Fede, una società che si occupa di produrre macchinario agricolo e che, con il sostegno di un finanziamento dell’UE nel quadro del progetto H3O (Healthy crop, Healthy environment, Healthy finances ... through Optimization), ha recentemente sviluppato una generazione di nebulizzatori completamente nuova. Diversamente da alternative esistenti, questi nebulizzatori possono regolare il flusso d’aria e consigliare un volume di nebulizzazione in funzione delle caratteristiche del tendone e dell’organismo nocivo o del trattamento delle colture necessario. La ciliegina sulla torta: i nebulizzatori H3O possono connettersi a un cloud privato, attraverso cui i team di gestione dell’azienda agricola possono inviare al nebulizzatore ordini sul trattamento e supervisionare il trattamento. Tali caratteristiche hanno condotto decisamente verso una nuova generazione di nebulizzatori noti come “smartomizzatori”. “Uno dei valori più importanti è l’efficienza nell’applicazione, che conduce a una redditività dell’investimento (ROI) diretta per i coltivatori” spiega il dott. Lars T. Berger, direttore dell’innovazione presso Pulverizadores Fede e coordinatore di H3O. “Allo stesso tempo, l’efficienza nell’applicazione comporta un minor spargimento nell’ambiente di prodotti fitosanitari: si spiega così la tripla vittoria che costituisce il nucleo del nostro progetto: un raccolto sano, un ambiente sano e finanze sane attraverso l’ottimizzazione.” Finora sono stati consegnati circa 65 nebulizzatori H3O a clienti con funzione pilota, in vari paesi. Il dott. Berger afferma che tutti hanno espresso grande soddisfazione per la capacità di H3O di fornire informazioni precise sul processo fitosanitario e per la possibilità di supervisionare da ovunque la nebulizzazione. Questi nebulizzatori hanno anche confermato una notevole riduzione nell’impiego di pesticidi e carburante, accanto a un’avvertibile diminuzione del rumore e al risparmio di tempo. “La stima del risparmio annuale in pesticidi per un frutteto di 900 ettari è pari a 340 000 euro e uno dei nostri principali clienti spagnoli, che possiede un frutteto di 2 000 ettari ha stimato che risparmierà circa 756 000 euro all’anno,” afferma con entusiasmo il dott. Berger, che continua: “Anche il risparmio di carburante risulta ragguardevole: uno dei primi che ha utilizzato il sistema dichiara di essere riuscito a risparmiare oltre il 25 % di carburante.” Nel corso del progetto sono state anche effettuate sperimentazioni di laboratorio e di campo da parte di rinomate istituzioni di ricerca. Ne è emerso che H3O è in grado di ridurre il consumo di carburante del 55 %, l’inquinamento acustico di 15 dBA e la potenziale deriva sedimentaria del 48 %. Ultimo considerazione, ma non meno importante, l’investimento aggiuntivo per acquistare un nebulizzatore di alta fascia presenta un periodo di recupero dell’investimento inferiore a due anni. Di conseguenza, Pulverizadores Fede continua ad accumulare premi, conseguendo i premi per l’originalità tecnica all’International Agricultural Machinery Fair (FIMA) nel 2014 e nel 2016; il premio per l’eccezionale innovazione tecnica e il premio Blu all’Esposizione internazionale di macchine per l’agricoltura (EIMA) del 2016 a Bologna. “La gamma di nebulizzatori H3O rappresenta molto probabilmente la tecnologia di nebulizzazione più premiata nel mondo per le colture speciali,” afferma il dott. Berger. Ora che il progetto è concluso, Pulverizadores Fede si focalizzerà sull’obiettivo di guidare una ricerca e uno sviluppo orientati al mercato, nei servizi 3D/colture speciali. E anche se la concorrenza sta iniziando a recuperare terreno, il dott. Berger è certo che l’azienda continuerà a spiccare per la continua innovazione e la creazione congiunta con i clienti, proteggendo al tempo stesso i suoi risultati con una serie di diritti registrati e non registrati, come brevetti, industrial design, copyright, marchi commerciali e segreti commerciali. Sono anche sul tavolo progetti di follow-up: “Siamo molto disponibili a cooperare con esponenti del mondo accademico e dell’industria, accanto ad altri soggetti interessati pubblici e privati, per riuscire a eseguire progetti di follow-up, con una chiara attenzione al cliente e ovvi vantaggi ambientali e socioeconomici. Tale linea si conforma al nostro motto H30,” dichiara il dott. Berger.

Parole chiave

H3O, Pulverizadores Fede, agricoltura, nebulizzatore, smartomizzatore, raccolto, cloud, pesticida, organismo nocivo

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione