Skip to main content
European Commission logo print header

Article Category

Notizie
Contenuto archiviato il 2023-03-02

Article available in the following languages:

Germania: lanciato un nuovo progetto sulla genetica

Il ministero tedesco dell'Istruzione e della ricerca ha avviato un nuovo progetto di ricerca volto ad accrescere le nostre conoscenze sul ruolo dei geni in alcune malattie. L'iniziativa, coordinata da scienziati del GSF, il Centro nazionale per la ricerca sull'ambiente e sul...

Il ministero tedesco dell'Istruzione e della ricerca ha avviato un nuovo progetto di ricerca volto ad accrescere le nostre conoscenze sul ruolo dei geni in alcune malattie. L'iniziativa, coordinata da scienziati del GSF, il Centro nazionale per la ricerca sull'ambiente e sulla salute dell'associazione Helmholtz, dispone di un bilancio di 2,6 Mio EUR e verrà condotta in stretta collaborazione con il Programma europeo sulla mutagenesi condizionale nei topi (EUCOMM) finanziato dall'UE. Molti difetti genetici sono stati collegati a patologie quali il cancro al seno e alla prostata, alle malattie cardiovascolari, a sindromi da immunodeficienza (allergie, neurodermiti), a malattie reumatiche e malattie causate dall'ambiente, come il morbo di Crohn. Tuttavia, è necessario condurre ulteriori ricerche sul ruolo svolto da tali geni nelle malattie e, poiché il 99% del corredo genetico dei topi è uguale a quello dell'uomo, questi animali sono gli organismi ideali per lo studio delle malattie genetiche umane. Il progetto ha selezionato 32 geni ritenuti responsabili di tali malattie. Questi geni verranno mutati nei modelli dei topi, in modo tale che gli effetti del rispettivo difetto genetico possa essere esaminato. «I geni possono essere disattivati, ma anche iperattivati tramite mutazioni che consentono di studiare sia la perdita, sia la sovrapproduzione del prodotto genetico», ha affermato il professore Martin Hrabe de Angelis, coordinatore del progetto e direttore dell'Istituto di genetica sperimentale (IEG) del GSF. I modelli dei topi verranno quindi sottoposti ai gruppi di ricerca clinica della Rete di ricerca nazionale tedesca sui genomi, che identificheranno i geni corrispondenti per condurre ulteriori studi. Al contempo, la «German Mouse Clinic» (GMC, clinica tedesca per la ricerca sui topi) , anch'essa diretta dal professore Hrabe de Angelis, servirà da centro informativo per tutti i modelli di topi. Qui i topi verranno esaminati e caratterizzati in relazione a tutte le malattie, un controllo generale verrà condotto raccogliendo dati su più di 240 parametri differenti, dall'aspetto esteriore al metabolismo e al comportamento. «L'integrità del concetto costituisce il valore aggiunto di questo progetto», ha sottolineato il professore Hrabe de Angelis, «grazie alla "Mouse Clinic", viene assicurata la registrazione del massimo numero di mutazioni genetiche possibili». Dopo un certo periodo di tempo i dati riguardanti i topi vengono conservati nell'Archivio europeo dei ceppi mutanti di topo (EMMA); in questo modo essi possono essere consultati liberamente da tutti gli scienziati interessati.

Paesi

Germania