Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Nuova visione dell’arbitrato

L’emergere di arbitrati transnazionali che coinvolgono organismi di diritto pubblico e soggetti economici privati solleva importanti questioni relative alla loro legittimità, per cui comprendere il modo in cui funzionano come meccanismo di governance e rispondere alle preoccupazioni sulla legittimità sarà fondamentale per la cooperazione pubblico-privato.

Società

Il ricorso all’arbitrato per risolvere le controversie pubblico-privato solleva preoccupazioni di natura costituzionale, perché gli arbitri non sono soggetti alle stesse norme e garanzie dei giudici nazionali. Il crescente ricorso all’arbitrato solleva questioni di legittimità costituzionale che riguardano principi come la democrazia, lo Stato di diritto e la tutela dei diritti umani e fondamentali. Il progetto LEXMERCPUB, finanziato dall’UE, «ha esaminato la crescente pratica di risolvere le controversie tra Stati ed entità statali da un lato e attori economici privati dall’altro non nei tribunali nazionali, ma attraverso l’arbitrato», afferma il prof. Stephan Schill, ricercatore principale del progetto.

Approccio globale all’arbitrato pubblico-privato

I risultati mostrano che l’arbitrato pubblico-privato non funziona solo per risolvere singole controversie, ma opera anche come un sistema di governance transnazionale in cui gli arbitri non solo risolvono le singole controversie, ma contribuiscono anche a sviluppare ulteriormente il diritto. In particolare, lo fanno in un modo che supera gli ordinamenti giuridici specifici. In questo senso, gli arbitri pubblico-privato dovrebbero essere considerati come se esercitassero un’autorità pubblica transnazionale. Questo esercizio transnazionale dell’autorità pubblica non è un fenomeno moderno, ma può essere ricondotto a casi di arbitrato pubblico-privato all’inizio del XIX secolo. Lo studio LEXMERCPUB, finanziato dall’UE, dimostra che, applicando una tale autorità, gli arbitri possono creare tensioni con principi costituzionali fondamentali. Ciò espone l’arbitrato pubblico-privato a contestazioni di legittimità che devono essere risolte se si vuole utilizzare l’arbitrato pubblico-privato come strumento di risoluzione delle controversie. La ricerca di LEXMERCPUB rivela inoltre che un approccio costituzionale comparativo a queste sfide di legittimità suggerisce che gli arbitrati pubblico-privato non possono essere considerati illegittimi e contrari all’interesse pubblico in quanto tali. Al contrario, la maggior parte dei sistemi giuridici nazionali accetta che le controversie pubblico-privato possano essere arbitrate, ma sono soggette a garanzie di interesse pubblico. Il gruppo responsabile di LEXMERCPUB ha rilevato che l’arbitrato delle controversie pubblico-privato può contribuire, in circostanze specifiche, a determinati principi di rango costituzionale. Questi includono l’accesso alla giustizia, la risoluzione delle controversie secondo lo Stato di diritto e il contributo allo sviluppo sostenibile degli Stati coinvolti, in particolare quando vi sono problemi interni con lo Stato di diritto. Tuttavia, per essere legittime, devono esistere garanzie procedurali e sostanziali per garantire che l’arbitrato pubblico-privato non pregiudichi i legittimi interessi pubblici.

Miglioramento delle politiche di arbitrato pubblico-privato per gli Stati di tutto il mondo

I partner del progetto hanno sviluppato un quadro concettuale che aiuta gli arbitri a realizzare meglio il mandato loro conferito, ad adattare le procedure arbitrali alle implicazioni di interesse pubblico e a evitare le conseguenze negative per l’interesse pubblico dei procedimenti arbitrali pubblico-privato. Le corti costituzionali, sempre più chiamate a valutare la costituzionalità delle decisioni degli arbitrati pubblico-privato, svilupperanno strategie migliori per guidare gli arbitri nel giudicare in modo da rispettare le nozioni fondamentali di interesse pubblico e i valori costituzionali. «LEXMERCPUB consentirà ai responsabili politici, agli arbitri e ai tribunali di prendere decisioni migliori e più eque in materia di arbitrato pubblico-privato», conclude il prof. Schill. «Il progetto fornirà una solida base per migliorare l’arbitrato pubblico-privato transnazionale come istituzione di governance normativa globale».

Parole chiave

LEXMERCPUB, arbitrato pubblico-privato, arbitro, attore economico privato, controversia pubblico-privato, governance normativa, enti pubblici

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione