Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Un approccio intelligente al controllo delle infestazioni

Portare il controllo delle infestazioni nell’era digitale con una scatola di esche per ratti Rat1 basata su sensori e connessa a cloud è al centro del progetto IPC, finanziato dall’UE.

Economia digitale
Tecnologie industriali

Secondo i Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie, ratti e topi sono responsabili della diffusione di oltre 35 malattie, molte delle quali pericolose. Queste malattie possono essere diffuse direttamente attraverso il contatto con feci, urina o saliva dei roditori o indirettamente attraverso zecche, acari e pulci. Uno dei modi più efficaci per prevenire la malattia è l’uso di trappole con veleno (cioè scatole di esche per ratti). Tuttavia, dal momento che l’UE ha vietato l’uso del veleno a scopo preventivo nel 2016, i professionisti del controllo delle infestazioni hanno cercato un’alternativa adeguata. «L’attuale modello di business per le aziende di controllo delle infestazioni prevede l’ispezione manuale delle scatole una volta ogni 3 mesi circa», afferma Torben Redder, amministratore delegato di SENSORA, azienda tecnologica danese specializzata nello sviluppo di soluzioni ad alta tecnologia basate su sensori. «Tuttavia, per molti clienti, questo modello offre una qualità alquanto scadente in quanto le infestazioni possono espandersi rapidamente tra un’ispezione manuale e l’altra». Secondo Redder, il problema è che il settore del controllo delle infestazioni non è riuscito a sfruttare i progressi della tecnologia per inventare nuove soluzioni per far fronte alle infestazioni da ratti. Per colmare questa lacuna di servizio, SENSORA, con il supporto del progetto IPC finanziato dall’UE, ha sviluppato Rat1, un sensore innovativo che, collocato all’interno della scatola di esche, fornisce un monitoraggio in tempo reale e offre alle aziende di controllo delle infestazioni la capacità di reagire istantaneamente.

Monitoraggio 24 ore su 24

Rat1 utilizza una combinazione brevettata di sensori e modelli per fornire un monitoraggio in tempo reale. Quando viene monitorato un ratto, il sensore invia un avviso e la posizione GPS della scatola di esche a un nodo centrale basato su cloud. Una volta ricevuto, l’azienda di controllo può iniziare ad avviare il normale processo di controllo delle infestazioni, riducendo così immediatamente il rischio di malattia. Sebbene da qualche tempo sul mercato siano disponibili semplici soluzioni di sensori per il controllo delle infestazioni, Rat1 rappresenta un cambiamento radicale nelle soluzioni intelligenti avanzate. Ad esempio, un fattore chiave di differenziazione della soluzione Rat1 è la sua capacità di identificare il tipo di animale presente nella scatola di esche. «La nostra soluzione di sensori aumenta notevolmente la qualità del monitoraggio degli infestanti, offrendo un servizio 24 ore su 24, 7 giorni su 7», spiega Redder. «Inoltre, è possibile distinguere tra ratti e topi, evitare falsi allarmi ed eventualmente evitare di catturare o danneggiare specie protette».

Un passaggio verso il digitale

Sebbene SENSORA abbia avuto qualche difficoltà a convincere le aziende di controllo delle infestazioni e le autorità pubbliche ad acquistare una soluzione basata sulla tecnologia, le cose stanno cambiando. «Man mano che nel mercato entrano sempre più soluzioni digitali, le aziende di controllo delle infestazioni stanno osservando come questa tecnologia non solo riduce il rischio di proliferazione dei ratti, ma può anche creare un risparmio sui costi», afferma Redder. «Quindi, stiamo lentamente iniziando a vedere un abbandono delle tradizionali ispezioni manuali e l’accettazione di soluzioni quali Rat1». SENSORA stima che il potenziale commerciale per la sua soluzione di controllo intelligente dei ratti ammonti a circa 14 milioni di euro di fatturato e oltre 8,5 milioni di euro di profitti entro i primi 5 anni dal suo lancio. L’azienda sta attualmente realizzando il prodotto Rat1 che, secondo le previsioni, dovrebbe essere disponibile sul mercato globale entro il 2022.

Parole chiave

IPC, controllo delle infestazioni, scatole di esche per ratti, Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, CDC, ratti, topi, SENSORA

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione