Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Un’applicazione intelligente promuove l’efficienza energetica e i risparmi per le famiglie

I comportamenti rispettosi dell’ambiente e quelli assistiti dalla tecnologia non sono necessariamente incompatibili e coniugarli può essere semplice quanto utilizzare un’applicazione su uno smartphone o un tablet. Un progetto finanziato dall’UE ha dimostrato una nuova applicazione che aiuta gli utenti a diventare più efficienti da un punto di vista energetico e a usufruire di tariffe più economiche.

Economia digitale
Cambiamento climatico e Ambiente
Energia

La maggior parte delle famiglie europee non è a conoscenza del proprio consumo di elettricità giornaliero o mensile; spesso l’utilizzo dell’energia domestica diventa visibile all’utente solo una volta all’anno. Come primo passo per superare questo problema, gli Stati membri dell’UE si sono già impegnati a diffondere una rete di contatori intelligenti che dovrebbe coprire almeno l’80 % dei consumatori di elettricità entro il 2020. I contatori intelligenti consentono di emettere bollette precise mediante la comunicazione (di ora in ora o più frequentemente) tra i contatori intelligenti che registrano il consumo effettivo e il servizio di monitoraggio. I dati granulari o dettagliati relativi al consumo vengono successivamente inoltrati ai consumatori che, motivati da questo riscontro di basso livello, cambiano le proprie abitudini al fine di migliorare l’efficienza energetica e, di conseguenza, risparmiare denaro.

Soluzioni informatiche per i mercati dell’energia e gli utenti finali

Un’applicazione per smartphone e tablet destinata alla gestione dell’energia da parte degli utenti finali e con l’obiettivo di generare risparmi economici, sviluppata dal progetto PEAKapp, finanziato dall’UE, incrementa l’integrazione dei contatori intelligenti consentendo ai consumatori di monitorare il proprio consumo istantaneo e di valutare modalità più efficienti di utilizzo dell’energia. «La nostra maggiore ambizione era sviluppare uno strumento in grado di permettere ai consumatori di energia domestica di diventare una parte integrante della transizione energetica. Ci siamo principalmente rivolti agli utenti non in possesso di impianti fotovoltaici, auto elettriche o sofisticate attrezzature domotiche», osserva Johannes Reichl, coordinatore del progetto. L’applicazione per smartphone di PEAKapp richiede solamente l’installazione di un contatore intelligente presso l’abitazione in questione. È importante sottolineare che l’applicazione consente alle famiglie di trarre vantaggio da vari nuovi modelli di tariffe elettriche. Le strutture tariffarie incluse offrono sconti durante i periodi di punta nella produzione di energia elettrica da risorse energetiche rinnovabili, così da consentire alle famiglie di ridurre la propria impronta di carbonio. Grazie alla funzione di PEAKapp quale interfaccia tra i mercati dell’energia e le famiglie, i cittadini ricevono informazioni sul loro consumo di elettricità e sono in grado di avere accesso a energia elettrica «verde» in caso di giornate di sole o in presenza di vento. Inoltre, l’applicazione supporta l’integrazione con i social network e comprende alcuni giochi. «I consumatori potranno monitorare il proprio consumo di elettricità istantaneo e imparare a utilizzare l’energia in modo più efficiente, avendo inoltre la possibilità di condividere le loro esperienze sui social network. Queste sfide comparative offrono una maggiore trasparenza sul modo in cui il comportamento in materia di energia influenza l’impronta di carbonio di una famiglia», aggiunge Reichl.

Rafforzare il ruolo dei cittadini nel processo di transizione verso l’energia pulita

Il team del progetto ha svolto prove sul campo in quattro diversi paesi, ovvero Austria, Estonia, Lettonia e Svezia, per valutare l’efficacia del sistema di nuova concezione. Nel corso del progetto, l’applicazione è stata utilizzata da un totale di oltre 6 000 famiglie, di cui quasi 3 000 hanno concesso al team del progetto di accedere ai propri profili di carico misurati tramite i contatori intelligenti per effettuare analisi scientifiche dettagliate. Dopo 69 settimane di verifiche sul campo, è stato chiesto alle famiglie partecipanti se l’utilizzo dell’applicazione ne aveva modificato i comportamenti e il processo decisionale legato agli aspetti energetici. I risultati hanno dimostrato che il 40 % degli utenti ha constatato di aver prestato maggiore attenzione al modo di utilizzare l’energia in famiglia, il 14 % degli utenti ha sostituito elettrodomestici a bassa efficienza energetica con altri più efficienti e il 22 % di essi ha affermato di aver cambiato il proprio modo di cucinare/lavare. Gli utenti attivi sono riusciti mediamente a ridurre il loro consumo energetico giornaliero del 7 %. «I risultati delle indagini sul campo hanno dimostrato chiaramente che una notevole percentuale dei consumatori di elettricità domestica ha intenzione di partecipare alla transizione energetica. Ciò di cui hanno bisogno sono semplicemente gli strumenti adeguati per affrontare le questioni legate all’energia e per interagire con i loro fornitori di utenze», spiega Reichl. Questo prodotto pronto per il mercato promuove la visione di un sistema energetico incentrato sui cittadini. Tuttavia, occorre ancora altro tempo affinché le famiglie realizzino appieno il loro ruolo attivo nel sistema energetico e partecipino alle comunità dell’energia locali che promuovono l’utilizzo congiunto di energia rinnovabile a livello locale.

Parole chiave

PEAKapp, famiglia, tariffa, smartphone, transizione energetica, tablet, energia rinnovabile, social network, comunità dell’energia

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione