Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Una nuova protesi eco-trasparente permette nuovi approcci per il trattamento del cancro al cervello

Un progetto finanziato dall’UE, INTRA, ha sviluppato la prima protesi impiantabile eco-trasparente al mondo per procedure neurochirurgiche.

Salute

Ogni anno, 260 000 persone in Europa e negli Stati Uniti si sottopongono a una craniotomia per far rimuovere un tumore al cervello o per curare un danno o una lesione cerebrale. Questo complicato intervento chirurgico consiste nell’esporre il cervello rimuovendo una parte dell’osso, chiamata lembo osseo, dal cranio. Al termine dell’intervento, questo lembo osseo viene sostituito con impianti in plastica e rete in titanio. Purtroppo questi materiali non sono trasparenti agli ultrasuoni (US). Questo è problematico perché gli US sono il metodo più efficace per i medici per monitorare il cervello dopo l’intervento chirurgico. Per garantire che i medici possano «vedere attraverso» il lembo osseo, un’azienda italiana ha sviluppato INTRA, la prima protesi al mondo impiantabile eco-trasparente per procedure neurochirurgiche. «INTRA permette di utilizzare l’ecografia sul cervello e di aumentare l’efficacia dei farmaci per il trattamento delle malattie cerebrali», afferma Gianpietro Pasquon, ricercatore presso Intelligenza Trasparente, una start-up italiana specializzata in ingegneria biomedica e nell’elaborazione delle immagini neurochirurgiche. Intelligenza Trasparente ha sviluppato INTRA con il supporto di fondi dell’UE e in stretta collaborazione con l’Istituto Carlo Besta di Milano e con la Focused Ultrasound Foundation dell’Università della Virginia.

Nuovi approcci per il trattamento del cancro

A causa dell’impossibilità di utilizzare gli US per l’imaging cerebrale, la maggior parte dei medici ha fatto ricorso alla risonanza magnetica per il follow-up diagnostico post-chirurgico e per valutare l’efficacia di trattamenti oncologici quali la chemioterapia. Tuttavia, le risonanze magnetiche sono estremamente costose e di disponibilità limitata, il che significa che i pazienti devono aspettare, anche quando il fattore tempo è essenziale. Le scansioni US, invece, offrono la stessa efficacia di imaging delle risonanze magnetiche, ma a un costo molto inferiore. Sono anche facilmente reperibili in quasi tutti gli ospedali e le cliniche. Nonostante alcuni problemi iniziali con la produzione di una protesi biocompatibile, i ricercatori del progetto INTRA sono riusciti a trovare una soluzione grazie a una migliore integrazione della catena di distribuzione. «Il nostro prototipo di protesi permetterà nuovi approcci per il trattamento del cancro e di altre malattie neurodegenerative che, senza l’uso degli US, erano semplicemente impossibili», ha spiegato Pasquon. «Avere la capacità di eseguire tecniche di imaging avanzate come gli ultrasuoni focalizzati ad alta intensità permetterà ai pazienti neurologici di ottenere la diagnosi veloce e conveniente di cui hanno bisogno per trattare efficacemente i tumori cerebrali».

Il primo impianto umano: un successo

Il prototipo INTRA è stato sottoposto a test completi durante il progetto, anche su un paziente umano. «Questo test di “primo impianto umano” ha dimostrato la fattibilità dell’utilizzo di INTRA sugli esseri umani», ha dichiarato Pasquon. «È stato emozionante poter vedere un’immagine in tempo reale del cervello del paziente con l’ecografia». Pasquon osserva che prima dell’impianto, i medici avevano dato al paziente poche possibilità di sopravvivenza. Tuttavia, dopo l’intervento, il decorso del paziente continua a essere inaspettatamente positivo. «Questo ci rende estremamente orgogliosi», ha aggiunto Pasquon. Intelligenza Trasparente sta attualmente lavorando per far avanzare il programma di sperimentazione clinica: un prerequisito per ottenere la certificazione di INTRA come dispositivo medico e per l’immissione sul mercato nell’UE e negli Stati Uniti. Per garantire che il prodotto sia messo a disposizione dei pazienti il più rapidamente possibile, il team sta già preparando un modello di business consolidato volto a razionalizzare la strategia di marketing e distribuzione.

Parole chiave

INTRA, ecografia, cancro al cervello, procedure neurochirurgiche, craniotomia, lembo osseo, ecografia, RMN

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione