Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Definizione delle esigenze di streaming di video del XXI secolo

Se da un lato la condivisione dei contenuti video è diventata un’azione all’ordine del giorno, dall’altro catturare ed eseguire il montaggio dei momenti salienti della diretta streaming rimane complicato e dispendioso. Contentflow rappresenta un punto di riferimento unico basato su cloud che semplifica la realizzazione di contenuti online «rapidamente fruibili», dal vivo su tutti i canali.

Economia digitale

Nonostante la recente esplosione dello streaming di video dovuta allo sviluppo di servizi da parte di attori quali Facebook e Twitter, la tecnologia rimane ancora limitata. Esistono degli ostacoli alla trasmissione simultanea sui social media nonché la mancanza di strumenti intuitivi di montaggio in diretta. Il progetto Contentflow, supportato dall’UE, è stato creato proprio per fornire una soluzione unica per gli eventi in diretta streaming. Siccome il sistema è basato su browser, non richiede alcuna installazione di software e gli eventi possono essere trasmessi in diretta dalle località tramite dispositivi di acquisizione video, sia che si tratti di telefoni cellulari, iPad o fotocamere. È possibile montare i video in tempo reale durante la diretta streaming grazie allo strumento di montaggio integrato e pubblicarli immediatamente sui canali social o archiviarli per la documentazione al termine dell’evento. Il sistema propone un ventaglio di opzioni di divulgazione, tra cui l’incorporazione nei siti web. Gli utenti possono ritrasmettere i contenuti su tutti i canali social e aggiungere automaticamente i sottotitoli in più lingue. Una funzione chat integrata incentiva inoltre il coinvolgimento del pubblico. Contentflow è disponibile su abbonamento e offre una gamma di pacchetti. I suoi clienti attuali comprendono: Red Bull, Electronic Sports League (ESL) e il Tagesschau/Canale 1 in Germania. Grazie al finanziamento dell’UE, il progetto Contentflow è stato in grado di condurre interviste qualitative con alcuni di questi leader di mercato, clienti potenziali e partner, arrivando a ottenere una panoramica riguardo al futuro del mercato. In seguito al picco nell’utilizzo trainato dall’attuale pandemia da Covid-19, che richiede l’impiego di riunioni virtuali su larga scala, il gruppo responsabile del progetto sta ottimizzando il sistema in preparazione all’acquisizione di nuovi clienti.

Creazione di contenuti «rapidamente fruibili»

«Quando lavoravo nel settore della gestione di eventi, rendere gli eventi disponibili a un vasto pubblico implicava la scelta tra tante opzioni differenti, ciascuna specializzata in un’unica area. Sentivo la necessità di una soluzione unica che non richiedesse conoscenze audiovisive approfondite», afferma Sebastian Serafin, amministratore delegato di Contentflow. Poiché Contentflow è basato su browser e cloud, l’unico cambiamento richiesto all’attuale flusso di lavoro dei produttori giunge nella fase di emissione durante la quale lo streaming è filtrato verso il/i canale/i scelto/i tramite Contentflow e non direttamente dall’utente. Contentflow fornisce contenuti video di qualità HD e accetta qualsiasi segnale del protocollo di messaggistica istantanea, come nel caso dei principali social network. Il sistema è provvisto di un sistema integrato di cartelle per la gestione delle risorse multimediali che comprende una lista di controllo degli accessi, per la determinazione di permessi basati su autorizzazioni. I dati sono criptati e del tutto conformi ai requisiti in materia di protezione dei dati. Inoltre, le analisi effettuate da Contentflow permettono ai produttori di conoscere il proprio pubblico, aiutandoli a ottimizzare i loro contenuti futuri al fine di preservare e allargare la propria platea.

Avvicinare le persone al governo

Contentflow è stato provato in streaming e in tutte le lingue all’interno di un locale chiuso durante le sessioni del parlamento dello stato federale tedesco dell’Assia. La stessa prova, comprendente anche filmati in diretta, è stata eseguita con il canale televisivo tedesco che si occupa di notiziari, il Tagesschau. I risultati hanno registrato un picco nei tassi di fidelizzazione degli utenti e un aumento dei promotori di eventi utilizzando filmati dal vivo per mettere in risalto i momenti dell’evento. Queste prove, insieme ad altre, tra cui i convegni sindacali, mostrano i modi in cui la tecnologia Contentflow potrebbe consentire il dialogo tra cittadini e responsabili decisionali, promuovendo la trasparenza, senza incorrere in spese generali proibitive. In questi tempi caratterizzati dalla Covid-19, acquisiscono particolare rilevanza le conferenze stampa, che potrebbero ad esempio essere condotte virtualmente con i giornalisti che rivolgono domande tramite una chat moderata. Inoltre, i politici potrebbero condurre a loro volta riunioni comunali o consultazioni periodiche in forma virtuale con il pubblico, come avvenuto nel caso della chat per migliaia di insegnanti tenuta da un membro del Ministero tedesco della pubblica istruzione. Avendo assicurato un investimento iniziale in capitale di rischio, il gruppo sta ora cercando ulteriori finanziamenti per far avanzare gli sforzi di ricerca e sviluppo per portare la tecnologia al livello successivo. «Sentiamo di essere vicini alla realizzazione della soluzione di “riferimento” per lo streaming di video per il mercato europeo», afferma Serafin.

Parole chiave

Contentflow, streaming in diretta, video, Covid-19, eventi, fotocamere, social media, filmati, montaggio, cloud, GDPR, virtuale, trasparenza

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione