CORDIS
Risultati della ricerca dell’UE

CORDIS

Italiano IT

Notizie

Italiano IT

Prevenire la diffusione di malattie dei suini con un dispositivo portatile sul campo

Un nuovo strumento diagnostico sviluppato da un gruppo di ricercatori finanziati dall’UE contribuirà ad affrontare i virus che causano epidemie negli allevamenti di suini.

© krumanop, Shutterstock

In un mondo fortemente interconnesso, l’impatto delle focolai che colpiscono i suini e altri tipi di bestiame va oltre la malattia e la mortalità degli animali e causa problemi importanti. In seguito al focolaio iniziale della malattia, la conferma di laboratorio dell’agente infettivo eziologico può richiedere varie settimane o addirittura mesi. Perciò, lo sviluppo di metodi diagnostici rapidi e accurati è essenziale per ottenere un efficace controllo della malattia infettiva e limitare i gravi effetti biofisici e socioeconomici. Il progetto SWINOSTICS, finanziato dall’UE, ha affrontato questa sfida e ha creato un dispositivo diagnostico portatile per rilevare le malattie virali dei suini in pochi minuti. Lo strumento si concentra su sei virus: il virus della febbre suina africana, il virus della sindrome riproduttiva e respiratoria dei suini, il virus dell’influenza suina (ceppo H1N1), parvovirus suino, circovirus suino e il tipico virus della peste suina. «Il dispositivo utilizzerà come principale dato di input i campioni fluidi orali dei suini, ma sarà anche compatibile con l’utilizzo di altri tipi di campioni, quali le feci, il sangue o i tamponi nasali», come riportato sul sito del progetto. «L’utilizzo dei fluidi orali come principale dato di input riduce il tempo necessario per l’analisi e semplifica la raccolta dei campioni, permettendo anche la raccolta di campioni dai cinghiali». Il dispositivo diagnostico sviluppato dai partner di SWINOSTICS utilizza tecnologie fotoniche e di biorilevamento avanzate per combattere, in Europa, virus emergenti ed endemici che provocano epidemie negli allevamenti di suini. Ciò consentirà «l’immediata valutazione della minaccia a livello dell’azienda agricola, con la qualità d’analisi dei laboratori pubblici e privati», in base alle dichiarazioni del sito web del progetto. «Si tratterà di un dispositivo portatile che fornirà risultati in meno di 15 minuti per 4-5 campioni contemporaneamente, il che lo rende particolarmente adatto per l’utilizzo sul campo. La struttura modulare del dispositivo consente potenziamenti successivi opzionali per aumentarne la capacità». Secondo un articolo, il gruppo SWINOSTICS, nei 2 anni del suo progetto di diagnostica sul campo mirato al settore dei suini, ha completato la prima fase di verifica per l’integrazione. «Lo scopo di questa fase è stato quello di verificare che tutti i moduli del dispositivo funzionassero perfettamente in combinazione tra loro e di correggere vari problemi in grado di influire sulla funzionalità complessiva del dispositivo».

Diversi moduli

Come illustrato in un comunicato stampa sul sito web del progetto, i moduli del prototipo SWINOSTICS comprendono il modulo di consegna del campione e di gestione dei liquidi che prevede il trasferimento del campione e di altri liquidi sui sensori e infine nel serbatoio di scarico, il modulo principale di trattamento e di comunicazione che controlla l’intero funzionamento, il modulo di analisi ottica che legge l’esito dei sensori, nonché il modulo di condizionamento della temperatura che la mantiene costante nelle parti fondamentali del dispositivo. «Inoltre, è stata sviluppata un’applicazione Android per controllare l’intero funzionamento del dispositivo tramite un tablet o un cellulare. L’applicazione costituisce effettivamente la principale interfaccia utente del dispositivo». Il comunicato stampa aggiunge: «Attualmente, è in via di sviluppo la versione potenziata di tutti i moduli del dispositivo, che si avvale dei riscontri provenienti dalla prima fase di verifica per l’integrazione. Prima di spostarsi sul campo, i moduli potenziati saranno impiegati per ulteriori verifiche e per la completa convalida su scala di laboratorio del dispositivo, con l’utilizzo dei campioni di riferimento». Il progetto SWINOSTICS (Swine diseases field diagnostics toolbox) si concluderà ad aprile 2021. Agevolare la diagnosi precoce nel corso di focolai di malattie infettive contribuirà ad accelerare il processo decisionale e a prevenire l’ulteriore diffusione di epidemie negli allevamenti di suini. Per ulteriori informazioni, consultare: sito web del progetto SWINOSTICS

Parole chiave

SWINOSTICS, malattia dei suini, malattia infettiva, diagnostica, allevamento di suini