Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Connettere l’infrastruttura europea di reti intelligenti

Alcuni tra i più importanti centri di ricerca europei stanno lavorando per rafforzare la leadership dell’Europa nel settore delle reti intelligenti, fornendo accesso gratuito a infrastrutture e servizi per la ricerca all’avanguardia.

Energia

L’impiego efficiente di energia rinnovabile può potenzialmente ridurre in modo significativo le emissioni di gas serra prodotte dalla società e mitigare in tal modo gli effetti del riscaldamento globale. Per attingere a tale potenziale sono tuttavia necessarie nuove soluzioni per lo stoccaggio, l’impiego e il monitoraggio dell’energia. Grazie ai progressi avvenuti nel campo dell’automazione e delle tecnologie per la comunicazione, i sistemi energetici tradizionali stanno subendo una lenta transizione verso un sistema di rete intelligente. Integrando funzionalità sostenibili quali i contatori intelligenti, le risorse rinnovabili e le apparecchiature intelligenti, le reti intelligenti permettono di risparmiare energia, riducono i costi e aumentano l’affidabilità e l’efficienza. «Sebbene si sia prestata molta attenzione alla validazione di specifici aspetti delle reti intelligenti, non è ancora stato sviluppato un approccio olistico e integrato per l’analisi e la valutazione di sistemi così complessi», afferma Thomas Strasser, scienziato senior presso l’Istituto austriaco di tecnologia (AIT). Tuttavia, grazie al lavoro del progetto ERIGrid, finanziato dall’UE, la situazione potrebbe presto cambiare. Sotto la guida di Strasser e del suo team dell’AIT, il progetto ha sviluppato un’infrastruttura di ricerca integrata per i sistemi di rete intelligente.

Accesso alla ricerca d’avanguardia

Con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo della tecnologia e l’impiego di approcci, soluzioni e concetti per la rete intelligente in Europa, ERIGrid riunisce 18 tra i principali centri e istituti di ricerca europei. Mettendo in comune le proprie competenze e la propria esperienza, il team ha sviluppato dei metodi, dei concetti e delle procedure comuni per la validazione dei sistemi di rete intelligente. Tra di essi vi sono descrizioni olistiche dei collaudi, concetti di catena di collaudo, co-simulazioni, approcci basati su hardware-in-the-loop per test di sistema e linee guida per i collaudi del sistema elettrico. «Fornendo ai ricercatori nel campo delle reti intelligenti un punto di accesso univoco all’infrastruttura e ai servizi di ricerca d’avanguardia, stiamo rafforzando la leadership tecnica dell’Europa nel settore energetico», spiega Strasser.

Sostenere gruppi utenti d’accesso transnazionali

ERIGrid ha già sostenuto 73 gruppi utenti d’accesso transnazionali, uno dei quali, proveniente da Cipro, ha effettuato delle simulazioni in tempo reale di un sistema fotovoltaico integrato nella rete elettrica esistente di Cipro. «I test di simulazione in tempo reale sono fondamentali per lo sviluppo del sistema elettrico di Cipro e non saremmo stati in grado di condurli senza ERIGrid», aggiunge George Georghiou, a capo del progetto di accesso transnazionale CYPRESS.

Il lavoro continua

Un totale di 175 ingegneri e di 20 imprese ha beneficiato delle soluzioni fornite da ERIGrid trascorrendo oltre 1 000 giorni nei laboratori del progetto, il quale ha pubblicato oltre 100 articoli e studi e ha organizzato numerose opportunità di formazione, webinar e tutorial. Il lavoro di ERIGrid prosegue attraverso il suo progetto subentrante, ERIGrid 2.0. «Fornendo accesso virtuale alle strutture di ricerca per i sistemi di energia intelligente, ERIGrid 2.0 farà progredire i lavori sui sistemi energetici intelligenti svolti durante il progetto originale», conclude Strasser.

Parole chiave

ERIGrid, rete intelligente, infrastruttura, energia rinnovabile, riscaldamento globale, settore energetico

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione