Skip to main content

Wide scale demonstration of Integrated Solutions and business models for European smartGRID

Article Category

Article available in the folowing languages:

Un approccio più saggio alle reti energetiche incentrate sul consumatore

Un intero kit di strumenti comprendente soluzioni e servizi tecnologici innovativi è destinato a sostenere la transizione dell’Europa verso l’energia rinnovabile e i sistemi di rete intelligente.

Energia

Le città e le comunità intelligenti di domani necessitano di reti intelligenti, ovvero di reti elettriche che integrano una serie di caratteristiche sostenibili, quali i contatori intelligenti, le apparecchiature intelligenti, le risorse rinnovabili e soluzioni di efficienza energetica. Grazie alla combinazione di sistemi di automazione, di comunicazione e informatici, tali reti aiutano le imprese di pubblici servizi (e i loro clienti) a risparmiare energia, ridurre i costi e aumentare l’affidabilità e l’efficienza. Tali reti intelligenti non sono fantascienza: grazie al lavoro di iniziative quali il progetto WiseGRID, finanziato dall’UE, sono già una realtà. «Il progetto WiseGRID ha integrato, dimostrato e convalidato dei servizi TIC avanzati e dei sistemi per la rete di distribuzione dell’energia», afferma Antonio Marqués, direttore della tecnologia e dell’innovazione presso ETRA e coordinatore del progetto WiseGRID. «Nel fare ciò, abbiamo sviluppato una serie di soluzioni e tecnologie in grado di incrementare l’intelligenza e la sicurezza di una rete energetica europea aperta e incentrata sul consumatore».

Un insieme di strumenti convalidati

Il principale risultato del progetto è lo sviluppo del kit di strumenti WiseGRID: una serie di nove tecnologie convalidate in condizioni di mercato reali. Tra di esse figura WG IOP, una piattaforma ITC sicura e aperta, utilizzabile dalle imprese di pubblici servizi per il monitoraggio in tempo reale e il controllo decentralizzato della rete energetica. I ricercatori hanno inoltre sviluppato un’applicazione che permette alle imprese, alle industrie, alle aziende di servizi energetici, alle strutture pubbliche, ai consumatori e ai prosumatori di diventare attori attivi (e più intelligenti) in ambito energetico. «Lo strumento aiuta le imprese di fornitura di energia a migliorare la gestione dei loro rapporti con i clienti e la fornitura di energia rinnovabile ai consumatori», evidenzia Marqués. Altre soluzioni comprendono una piattaforma per i veicoli elettrici utilizzabile dalle aziende di car-sharing e dagli operatori dei punti di ricarica per ottimizzare la ricarica/scarica e ridurre le proprie bollette dell’energia. La piattaforma WiseHOME, invece, aiuterà i singoli proprietari di case ad acquisire maggiore controllo sul proprio consumo energetico. «WiseGRID si distingue per la fornitura di strumenti che semplificano la creazione di un mercato sano e aperto, in cui non solo le utenze “tradizionali”, ma anche le cooperative elettriche, le PMI e persino i singoli consumatori possono svolgere un ruolo attivo nella transizione verso la democrazia energetica», aggiunge Marqués.

Pronti per lo sforzo finale

Ciascuna delle soluzioni integrate di WiseGRID è stata valutata e dimostrata in cinque siti pilota in quattro paesi (Belgio, Grecia, Italia e Spagna), ognuno dei quali ha potuto offrire condizioni tecniche, climatiche, normative, legislative e sociali differenti. «È stata una sfida sviluppare tecnologie in grado di funzionare in contesti sociali, normativi ed economici molto diversi tra loro», spiega Marqués. «Ma doversi adattare a tali differenze ha condotto, in ultima analisi, alla creazione di tecnologie più mature e interoperabili». Sebbene il progetto sia riuscito nell’intento di impiegare un approccio incentrato sull’utente per lo sviluppo di tecnologie intelligenti e verdi, il lavoro è tutt’altro che terminato. «Siamo riusciti a produrre tecnologie innovative e molto promettenti», conclude Marqués. «Ora dobbiamo compiere l’ultimo sforzo, portandole sul mercato e assicurandoci che vengano impiegate diffusamente in tutta Europa». Il progetto ha vinto numerosi premi, tra i quali il «Premio buona pratica dell’anno» della Renewable Grid Initiative per la tecnologia e la progettazione, e i premi delle imprese e dei consumatori della Settimana europea dell’energia sostenibile.

Parole chiave

WiseGRID, energia rinnovabile, reti intelligenti, città intelligenti

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione