Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Nuove idee di fissaggio rendono l’installazione della cabina più efficiente

Per rispondere alla crescente richiesta di aeromobili a corridoio singolo, i produttori dovranno implementare processi di assemblaggio automatizzati, inclusa una riprogettazione di parti e sistemi di aeromobili. Un’iniziativa dell’UE ha integrato l’automazione nelle procedure di assemblaggio delle cabine.

Trasporti e Mobilità
Tecnologie industriali

«Per automatizzare i processi nell’assemblaggio finale di un aeromobile, sono necessarie idee di fissaggio innovative ottimizzate per l’automazione», osserva Christian Hartwig, coordinatore del progetto CALITO, finanziato dall’UE. «Per quanto riguarda l’assemblaggio della cabina, al momento non esistono soluzioni di questo tipo relative all’automazione». L’attuale processo di installazione dei pannelli delle pareti laterali in una fusoliera a corridoio singolo viene eseguito da operai. Tutti i pannelli delle pareti laterali sono etichettati e montati in ordine casuale con i numeri di telaio. Attualmente, l’installazione di rivestimenti e cappelliere (vani portaoggetti) rappresenta una delle ultime fasi dell’intero ciclo di produzione degli aeromobili. I componenti devono essere trasportati manualmente attraverso le porte di un aereo e collegati all’interno della fusoliera al telaio dell’aeromobile.

Integrazione dell’automazione nell’assemblaggio della cabina

Tutti i processi di assemblaggio di rivestimenti e cappelliere all’interno della fusoliera vengono eseguiti senza l’ausilio di robot. Poiché il sistema di montaggio è costituito da molte staffe, è necessario montare diverse sezioni prima di costruire l’aeromobile. Durante l’installazione, sono necessari diversi passaggi che richiedono tempo per installare rivestimenti, cappelliere e staffe del sistema di montaggio. Il coordinatore del progetto SFS intec ha introdotto una riprogettazione per supportare l’installazione completamente automatizzata della cabina e del carico basata sulle parti interne della cabina e del carico esistenti e sugli elementi di fissaggio collegati. Le parti di rivestimento sviluppate (parete laterale, cappelliere) e le staffe garantiscono una facile maneggevolezza durante l’installazione. Un numero minimo di varianti di staffa semplificherà il processo di alimentazione nonché la configurazione e l’elaborazione del robot. In tutte le varianti, i punti di riferimento per la configurazione del robot saranno gli stessi. Ciò è stato ottenuto grazie a un sistema di costruzione modulare per le staffe.

Semplificare e ridurre l’installazione

Il sistema di fissaggio semplifica l’installazione di una parete laterale della cabina. L’intero sistema è costituito da tre componenti: una guida sul pavimento, un sistema di montaggio autoregolante sull'oblò e una copertura a diodi a emissione luminosa (LED) sotto la cappelliera. La più recente e moderna tecnologia LED sviluppata dal partner del progetto Jetlite ottimizza la distribuzione della luce in cabina e integra un’illuminazione studiata per il passeggero che aumenta il benessere visualizzando al contempo informazioni quali assistenza per l’imbarco e la discesa, prenotazione del posto e livello di riempimento della cappelliera. Può essere installata sia su aeromobili esistenti che futuri e si adatta ad aerei di tutte le dimensioni. Durante la fase di installazione iniziale, la parete laterale viene posizionata nella guida inferiore e spinta contro la finestra. Il sistema di fissaggio autoregolante allinea la parete laterale all’imbuto dell'oblò. Durante questo processo, una leva viene azionata automaticamente per abbassare il coperchio del LED. Bloccando il coperchio del LED, il circuito viene chiuso. La soluzione prevede una progettazione senza staffe e innovative interfacce autoregolanti. L’installazione è fino a cinque volte più veloce di quella necessaria per il processo manuale convenzionale di un airbus. «Ciò è dovuto al fatto che non sono necessarie procedure di avvitamento più complesse per assemblare le parti del rivestimento», spiega Hartwig. «Inoltre, le parti del rivestimento pesano circa il 20 % in meno perché sono costituite da una schiuma ad alte prestazioni sviluppata dal partner del progetto Solvay». Ciò si tradurrà in un consumo di carburante e un inquinamento minori. «CALITO si scontra con due grandi sfide che l’industria aeronautica deve affrontare oggi: personalizzazione e automazione, che consentono ai produttori di aeromobili di padroneggiarle entrambe», conclude Hartwig. «Semplificando il processo di assemblaggio con un sistema autoregolante e interfacce ridotte, l’automazione della cabina diventa più efficiente».

Parole chiave

CALITO, cabina, aeromobile, parete laterale, rivestimento, cappelliera, staffa, fissaggio, assemblaggio cabina

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione