Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Test semplice, conveniente e ultra-rapido per la Covid-19

Un test per il coronavirus con risultati in meno di un minuto? Alcuni ricercatori sostenuti dall’UE stanno sviluppando un test rapido non commerciale eseguibile in loco con una formazione minima o nulla.

Salute

Anche quando non mostrano alcun sintomo, le persone infettate dal coronavirus SARS-CoV-2 potrebbero comunque trasmettere il virus: effettuare test diagnostici rapidi e accurati è dunque fondamentale per prevenire l’ulteriore diffusione della malattia. Tuttavia, i test per la Covid-19 attualmente disponibili hanno costi elevati e generalmente sono necessari diversi giorni per ottenere i risultati, poiché i campioni devono essere inviati a laboratori ben attrezzati e analizzati da personale specializzato. Per rispondere alla necessità di sistemi di rilevazione rapidi e convenienti, il progetto CORONADX, finanziato dall’UE, intende sviluppare tre test alternativi eseguibili da personale con una formazione minima o nulla. Inoltre, non sarà necessario inviare i campioni al laboratorio per le analisi, poiché tali test possono essere condotti presso ospedali, cliniche, laboratori mobili o persino a casa. Il team di CORONADX sta già sviluppando il primo test ultrarapido che verrà impiegato per lo screening della SARS-CoV-2. Il test non commerciale, denominato PATHAG, non richiede apparecchiature ausiliarie, e per eseguirlo non è necessaria quasi alcuna formazione; il costo per campione sarà inferiore a 1 euro e il risultato verrà comunicato in meno di 60 secondi. «Rispetto ad altri sistemi, PATHAG ha il vantaggio di essere più rapido, meno costoso, e di non richiedere alcuna strumentazione speciale», ha confermato Hans-Christian Slotved del partner danese del progetto, l’Istituto Statens Serum, in un comunicato stampa pubblicato sul sito web «Science X». «Vogliamo poter comunicare alle persone se il loro test è positivo o negativo in pochi minuti». Grazie alla sua rapidità e semplicità, PATHAG è ideale per il monitoraggio di persone in quarantena domestica e per lo svolgimento di screening in luoghi di grande affollamento quali aeroporti e stazioni ferroviarie. «I test per la Covid-19 sono estremamente importanti non solo per la gestione clinica, ma ancor di più per la sorveglianza e il controllo epidemiologici dell’epidemia di Covid-19», ha affermato nel medesimo comunicato stampa Anna Odone dell’Università Vita Salute San Raffaele di Milano, partner del progetto. «La disponibilità di test rapidi e altamente sensibili rappresenta un’opportunità unica nella lotta contro questa malattia: tali test infatti possono influire sulla fornitura di servizi di prevenzione efficaci e inoltre hanno un impatto socio-economico positivo».

Come funziona PATHAG

Nel test PATHAG, degli anticorpi per SARS-CoV-2 sono incorporati in minuscole sfere in lattice, e la soluzione viene successivamente mescolata nel campione ottenuto dal paziente. Se nel campione è presente il virus, gli anticorpi si legano alle particelle virali, trascinando con sé le sfere di lattice fino a formare un’agglutinazione osservabile a occhio nudo. La reazione richiede 10-20 secondi e può avvenire su una piccola striscia di carta. PATHPOD e PATHLOCK, gli altri due test diagnostici sui quali i ricercatori stanno lavorando, sono basati su tecnologie innovative chiamate rispettivamente LAMP e CRISPR-Cas13. «Con la riapertura delle scuole e delle attività, il monitoraggio di massa tramite test rapidi e convenienti assume un’importanza fondamentale. I nostri tre sistemi permetteranno di risparmiare tempo e di ridurre la pressione sui laboratori, due elementi di cui abbiamo un disperato bisogno durante una pandemia», ha osservato nel comunicato stampa il coordinatore scientifico Anders Wolff dell’Università tecnica della Danimarca. Secondo le attese del gruppo di CORONADX (Three Rapid Diagnostic tests (Point-of-Care) for COVID-19 Corona Three Rapid Diagnostic tests (Point-of-Care) for Coronavirus, improving epidemic preparedness, public health and socio-economic benefits) PATHAG sarà pronto entro la fine del 2020. Prima che il kit diagnostico venga distribuito in altri paesi, verranno condotte delle sperimentazioni sul campo in Danimarca. Per ulteriori informazioni, consultare: sito web del progetto CORONADX

Parole chiave

CORONADX, PATHAG, test diagnostico, Covid-19, SARS-CoV-2, coronavirus

Articoli correlati