Skip to main content

Non-Invasive Technology for Intracranial Pressure (ICP) Measurement

Article Category

Article available in the folowing languages:

Un’alternativa non invasiva per la misurazione della pressione intracranica

Come alternativa alla pratica di realizzare un foro nel cranio per alleviare la pressione, un nuovo dispositivo misura la pressione intracranica acquisendo video dell’interno dell’occhio.

Salute

La pressione intracranica (PIC o ICP, IntraCranial Pressure) elevata è una condizione pericolosa e critica causata da malattie o traumi cerebrali. Il problema che l’ICP presenta è che, sebbene sia necessario un trattamento immediato, spesso è difficile da rilevare. Ad esempio, a seguito di un incidente stradale, i medici tendono a concentrarsi sulle lesioni visibili, quali sanguinamento, fratture e ferite. Le lesioni «invisibili», quali quelle al cervello, vengono diagnosticate solo in seguito ma sfortunatamente, nel caso dell’ICP, potrebbe essere troppo tardi. «La valutazione del danno interno e dell’aumento dell’ICP è fondamentale per decidere la cura immediata del paziente e garantire il successo della riabilitazione», afferma Kathrine Céline Friis, responsabile della comunicazione amministrativa di StatuManu ICP, un’azienda danese di tecnologia medica. Per colmare questa lacuna di trattamento, l’azienda ha sviluppato un’alternativa non invasiva per la misurazione della pressione intracranica. L’innovativa soluzione, denominata «ICP Instant», utilizza tecnologia di imaging, ottica precisa e avanzata, intelligenza artificiale e algoritmi di apprendimento profondo per fornire una valutazione istantanea e un monitoraggio continuo dei cambiamenti dell’ICP. Ora, grazie al supporto del progetto ICPstatu, finanziato dall’UE, questo dispositivo medico rivoluzionario è sempre più vicino alla conquista del mercato.

Stabilire un nuovo standard

ICP Instant è progettato per essere intuitivo: invece di praticare un foro nel cranio di un paziente, il sistema può misurare l’ICP semplicemente acquisendo un video del rivestimento interno dell’occhio. Due di questi video vengono quindi confrontati per identificare un possibile cambiamento di pressione. Questi dati vengono poi analizzati da un programma software basato sull’apprendimento automatico in grado di fornire risultati in meno di un minuto. L’obiettivo del progetto ICPstatu è rendere ICP Instant lo strumento standard per misurare e monitorare i cambiamenti dell’ICP, un obiettivo ambizioso e che richiede una ricerca sostanziale e test clinici. Per questo, StatuManu ICP si è rivolto all’équipe di neurochirurgia presso l’Odense University Hospital (OUH). «Abbiamo avviato una sperimentazione clinica presso l’OUH per confrontare e convalidare la nostra soluzione rispetto all’attuale standard di riferimento», spiega Friis. «Questa sperimentazione è essenziale per documentare la sicurezza e l’efficacia della soluzione, dati fondamentali per ottenere l’approvazione della marcatura CE». Sebbene in corso, la sperimentazione clinica ha già fornito test su 26 pazienti e 300 video. «Questi video vengono utilizzati per aiutarci a sviluppare e migliorare ulteriormente il modello applicato durante l’analisi delle immagini», aggiunge Friis.

Pronto per iniziare a salvare vite

Secondo Friis, questa collaborazione unica tra l’industria e il mondo accademico è stata fondamentale per lo sviluppo del software ICP. Ne è derivato anche un articolo relativo al monitoraggio ICP non invasivo nella rivista «Nature». «Siamo orgogliosi di lavorare con l’OUH per migliorare il trattamento e gli esiti complessivi dei pazienti», osserva Friis. «Uno dei nostri momenti di maggiore orgoglio è stato ricevere i primi risultati dalla sperimentazione clinica iniziale, che hanno supportato le nostre ipotesi». Grazie al sostegno dei finanziamenti dell’UE, ICP Instant è sulla buona strada per salvare vite umane. «Questo progetto aiuterà a salvare le funzioni cerebrali e la vita delle persone, che è lo scopo di tutto ciò che facciamo», conclude Friis. L’azienda mira a ottenere la marcatura CE nel 2022 e, per raggiungere questo obiettivo, sta richiedendo finanziamenti aggiuntivi per sviluppare ulteriormente il suo concetto in una soluzione completa.

Parole chiave

ICPstatu, pressione intracranica, ICP, trauma cerebrale, tecnologia di imaging, intelligenza artificiale, apprendimento profondo, dispositivo medico, apprendimento automatico

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione