Skip to main content

Mine Kafon Drone: An Unmanned Airborne Demining System

Article Category

Article available in the folowing languages:

Sminamento grazie all’aiuto dei droni

La tecnologia dei droni potrebbe essere determinante per lo sminamento in tutto il mondo. Fornendo un’alternativa più sicura, più rapida e più economica rispetto ai metodi attuali, il sistema dei droni Mine Kafon potrebbe portare alla rimozione di tutte le mine terrestri raggiungibili, salvando innumerevoli vite umane.

Sicurezza

Il progetto MKD, finanziato dall’UE, ha dimostrato che un nuovo sistema che unisce la tecnologia dei droni, la robotica e l’analisi dei dati, ha il potenziale per rimuovere le mine di tutto il globo entro dieci anni. Tale operazione rappresenterebbe un’importante conquista umanitaria. In base alle stime dell’ONU, in soli trent’anni oltre un milione di persone è stato ferito o ucciso dalle mine terrestri. Ci sono quasi 110 milioni di mine terrestri attive sparse nel mondo e servirebbero centinaia di anni per smantellarle alle percentuali di sminamento attuali, poiché la bonifica si basa ancora principalmente sulla rimozione manuale, che rende tale processo lento, costoso e pericoloso. Sostituire questi metodi con l’uso di velivoli senza pilota, controllati in sicurezza a distanza, potrebbe cambiare la situazione.

Esplosione dal passato

Il sistema dei droni Mine Kafon è nato da un’idea dei fratelli afgano-neerlandesi Massoud e Mahmud Hassani che sono cresciuti a Kabul, dove sono stati testimoni in prima persona dell’entità del problema. La sua storia di guerra e di conflitti ha reso l’Afghanistan uno dei paesi più contaminati da mine terrestri al mondo. «Vivevamo nella periferia della città. C’erano mine terrestri ovunque, persino vicino alla scuola e al parco giochi», racconta Mahmud Hassani, coordinatore del progetto MKD e co-fondatore di Hassani Design, a cui appartiene il laboratorio Mine Kafon e che ha ospitato il progetto. Ora residenti nei Paesi Bassi, dove sono arrivati vent’anni fa come rifugiati, i fratelli hanno attinto a questa esperienza personale per inventare un concetto che avrebbe portato innovazione nella lotta contro le mine terrestri.

Un approccio a tre fasi

Mine Kafon (letteralmente «detonatore di mine» in farsi) si avvale di due diversi droni e di una stazione base per condurre tre operazioni distinte, tutte essenziali al processo di sminamento: la mappatura, il rilevamento e la detonazione. «Il primo drone è utilizzato per creare una visualizzazione 3D del settore di intervento. Il secondo è dotato di un braccio robotico per mantenersi a una distanza costante dal terreno e raccoglie diversi tipi di dati grazie ad alcuni sensori e applicazioni: un metal detector, un radar e un dispositivo per la raccolta di campioni. Tutti questi dati vengono usati per addestrare il software in modo da rilevare le mine e individuarle sulla mappa 3D», spiega Hassani. La terza fase, che si trova attualmente nello stadio di ricerca e sviluppo, vedrà il medesimo drone per il rilevamento impiegato a disinnescare le mine a distanza, utilizzando un braccio robotico diverso.

Far decollare il progetto

I finanziamenti dell’UE hanno svolto un ruolo essenziale nel permettere alla tecnologia di compiere il passo cruciale, passando dal laboratorio al mercato. I sistemi di mappatura e di rilevamento ora sono pronti per essere collaudati. Attualmente il gruppo sta lavorando con la Direzione del coordinamento delle azioni contro le mine (DMAC, Directorate of Mine Action Coordination), un ente afgano sostenuto dalle Nazioni Unite, al fine di avviare una sperimentazione di 6 mesi in Afghanistan. Nonostante il raggiungimento di questo traguardo nel loro paese di origine costituirebbe un risultato importante per i fratelli Hassani, le loro ambizioni non si fermano qui: «Abbiamo ricevuto richieste da paesi in Medio Oriente, Africa, Asia e America del Sud. La domanda è elevata e adesso dobbiamo rispondere. Se ampliamo rapidamente la nostra attività e impieghiamo la nostra tecnologia in tutti i paesi colpiti, lo sminamento di tutte le mine terrestri a livello mondiale è fattibile in dieci anni».

Parole chiave

MKD, Mine Kafon, drone, sminamento, mine terrestri, mine, robotica, mappa 3D, rilevamento, detonazione, umanitario, Afghanistan

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione