Skip to main content

High accuracy water leakage and apparent loss detection

Article Category

Article available in the folowing languages:

L’intelligenza artificiale contribuisce a ridurre gli sprechi di acqua nelle reti di approvvigionamento globale

Secondo la Banca mondiale, i servizi idrici in tutto il mondo perdono all’incirca 14 miliardi di euro all’anno a causa di vari sprechi di acqua. Le tecnologie emergenti possono aiutare a ridurre questi vertiginosi livelli di perdite idriche.

Economia digitale
Cambiamento climatico e Ambiente

Per acqua non fatturata (NRW, -Non-Revenue Water) si intende l’acqua che viene pompata e successivamente persa. I tipi di perdite sono due: le fuoriuscite si riferiscono all’acqua che è stata estratta e trattata, ma non consumata, mentre le perdite commerciali sono provocate dall’acqua che viene fornita agli utenti senza tuttavia essere calcolata, principalmente a causa di errori di misurazione e frodi. Si stima che la prima tipologia sia responsabile di perdite di fatturato annuo pari a 8 miliardi di euro, mentre la seconda pari a 6 miliardi di euro.

Migliorare la redditività, la sostenibilità e l’efficienza

Il progetto AccuWater, finanziato dall’UE, ha migliorato ulteriormente una soluzione scalabile ed economica di intelligenza artificiale destinata ai servizi idrici che riduce o evita entrambi i tipi di NRW. Sviluppata dall’impresa che ha coordinato il progetto, BuntPlanet, la soluzione BuntBrain riduce la NRW fino al 25 %, il che si traduce in un incremento di fatturazione di 100 000 euro l’anno per una piccola azienda di servizi pubblici. «Ripartire proporzionalmente questo importo in una grande città potrebbe portare a notevoli cifre annue risparmiate», commenta Myriam Ocaña, amministratrice delegata dell’impresa spagnola. «Una riduzione del genere nella NRW esistente potrebbe comportare risparmi di oltre 3 miliardi di euro all’anno a livello globale». Anche se molto promettente, per la soluzione di BuntPlanet è stato difficile ottenere l’accettazione da parte del mercato senza ulteriori test in quanto non disponeva di siti di riferimento rilevanti per la diversificata gamma di caratteristiche dei servizi idrici. Per affrontare queste sfide, il team di AccuWater ha creato casi di riferimento per le imprese di servizi e ha inoltre valutato e sviluppato la funzionalità degli strumenti di BuntBrain in una gamma di scenari di NRW che caratterizzano gli ampi mercati target a cui BuntPlanet si è rivolta. BuntBrain è stata testata e implementata con successo in quattro aziende di servizi idrici. «Tutte e quattro le aziende rappresentavano aspetti fondamentali dei possibili nuovi segmenti di mercato target e possono fungere da siti di riferimento per accelerare la diffusione del prodotto», osserva Ocaña. «Sono state attuate centinaia di nuove funzioni, le prestazioni e la scalabilità sono state migliorate ed è stata realizzata la definizione di quattro nuovi moduli per lo sviluppo futuro». Inoltre, la creazione degli algoritmi intelligenti di BuntBrain richiedeva che i successivi sviluppi della soluzione prendessero in considerazione diverse variabili, tra cui le dimensioni e l’età del sistema di tubazioni, la disponibilità di acqua pronta per essere trattata, il livello di digitalizzazione, la tipologia e il modello dei contatori dell’acqua installati, la cronologia delle misure intraprese per prevenire le perdite d’acqua e le priorità dal punto di vista economico e normativo delle diverse imprese di servizi idrici. L’azienda ha migliorato gli algoritmi allo scopo di preparare BuntBrain alle varie condizioni di mercato. Grazie a questa ottimizzazione, il software basato su web della soluzione è in grado di gestire grandi quantità di dati differenti.

Incentivare la visibilità, la credibilità e la reputazione del mercato

BuntPlanet, avendo stipulato accordi di significativa rilevanza con nuovi clienti, è sulla buona strada verso la commercializzazione. Questi accordi sono stati firmati con distributori provenienti da tre diversi paesi, il più importante dei quali è Siemens. Sono stati inoltre sottoscritti accordi con fornitori commerciali con sede in quattro nazioni differenti e l’impresa ha contattato 500 potenziali clienti stabiliti in 33 paesi. BuntBrain è attualmente in fase di implementazione in 12 paesi, mentre prima dell’inizio del progetto essi erano solamente 3. Grazie ad AccuWater, BuntPlanet ha avuto accesso a nuovi finanziamenti. Gli attuali azionisti hanno incrementato gli investimenti nell’azienda e nuovi investitori stanno mostrando interesse. L’innovazione ha ottenuto riconoscimenti in Europa. Nel 2019, BuntPlanet ha ricevuto un premio per la categoria Acqua-Cambiamenti climatici nel corso dell’edizione speciale dell’iniziativa StartUp Europe Awards, in concomitanza con la conferenza COP25. Nel 2020, l’azienda ha ricevuto l’etichetta Efficient Solution (letteralmente etichetta di soluzione efficiente) per le soluzioni pulite e redditizie, un riconoscimento che viene assegnato dalla Solar Impulse Foundation.

Parole chiave

AccuWater, acqua, BuntBrain, NRW, servizi idrici, perdita d’acqua, fuoriuscita, perdite commerciali, acqua non fatturata

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione