Skip to main content

Production improvement by new optimised method in wood quality control and cutting with an high-performance on-line system

Article Category

Article available in the folowing languages:

Un sistema a radiofrequenza per il controllo della qualità

Il controllo della qualità è un fattore determinante per il successo della maggior parte, se non addirittura della totalità, delle industrie. Se eseguita da un operatore, questa procedura risulta lunga e costosa, oltre ad introdurre ulteriori fonti di errore all'interno del processo, dovute alla soggettività, alla stanchezza dell'operatore e ad altri effetti ben documentati. L'attuale sviluppo di una tecnica di scansione innovativa per l'industria del legno, da parte di un gruppo di specialisti europei, non solo consente di migliorare i servizi, ma anche di aumentare il livello di sicurezza dell'ambiente di lavoro.

Tecnologie industriali

Per fabbricare un prodotto ottimale, le aziende devono essere in grado di garantire la qualità lungo tutto il processo produttivo. I recenti progressi tecnologici hanno consentito l'automazione di alcune procedure. Tuttavia, a tutt'oggi il controllo della qualità viene ancora effettuato per lo più manualmente, operazione che richiede tempi e costi elevati. Alla luce della costante erosione dei margini di profitto, le aziende sono sempre più alla ricerca di soluzioni che consentano di tagliare i costi in diversi punti del processo produttivo. Le recenti innovazioni, soprattutto nel campo dello sviluppo di sensori, nonché dell'elaborazione computazionale e di dati, offrono la possibilità di automatizzare diverse procedure di controllo della qualità. Ciò consente di migliorare direttamente la qualità del prodotto finale, nonché di ridurre i costi di produzione. Per ispezionare l'oggetto desiderato, si utilizzano diverse parti dello spettro luminoso (lunghezze d'onda del visibile, dell'infrarosso e/o dell'ultravioletto), nonché onde radio, microonde e onde di altro tipo. Alcuni scienziati provenienti dai più prestigiosi centri di ricerca di tutt'Europa hanno sviluppato un metodo innovativo basato sull'impiego di un sensore a radiofrequenza (RF), che consente di individuare i difetti del legno. Il principale vantaggio offerto dal nuovo metodo, per il quale è stata inoltrata la richiesta di brevetto europeo, è la capacità di individuare i difetti e le imperfezioni superficiali e interni del legno. Questo scanner a radiofrequenza è in grado di operare in tempo reale e con vari assortimenti legnosi, oltre a non essere sensibile allo sporco e alla polvere. Inoltre, poiché la tecnologia a radiofrequenza non è dannosa per gli operatori, questo dispositivo può sostituire i pericolosi sistemi a raggi X attualmente in uso. Nell'ambito di un progetto di ricerca, finanziato in parte dal programma BRITE/EURAM3, è stato progettato, sviluppato e collaudato un prototipo del sistema che il consorzio sviluppatore intende commercializzare. Il prototipo è stato testato nel corso di una fase pilota nell'ambito dell'industria del legno, ma tale tecnologia è applicabile a molti altri settori, come quello della conservazione artistica, del marmo e della ceramica, dell'ispezione alimentare e potenzialmente anche del settore medico (per esempio per gli esami mammografici). Semplice da utilizzare, questo nuovo scanner a radiofrequenza è facilmente integrabile nei sistemi esistenti.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione