Skip to main content

Integration of non destructive testing

Article Category

Article available in the folowing languages:

Nuova modellizzazione al computer per aiutare l'aeronautica

I viaggi in aereo fanno un altro passo avanti in materia di sicurezza grazie alla creazione di un nuovo modello di sistema creato per il Sistema di Monitoraggio del Ciclo di Vita Aeronautico (ALCMS).

Tecnologie industriali

I progressi nel campo dell'ingegneria informatica e della potenza di calcolo hanno creato una miriade di nuove applicazioni nelle quali si possono usare. Inoltre, la visualizzazione computerizzata è uno strumento potente nei problemi di simulazione e nell'elaborazione in tempo reale. Il progetto di ricerca INDET (Integrazione delle Verifiche Non Distruttive) sta utilizzando questi progressi dell'ingegneria informatica per creare nuovi metodi per la verifica non distruttiva e per il monitoraggio delle condizioni. Ciò promette di essere un vantaggio importante per il settore aeronautico, che può utilizzare questa tecnologia per migliorare l'efficacia della manutenzione degli aerei tramite sistemi multimediali e di diagnostica remota. Il modello di sistema creato ridurrà di molto gli errori umani che si possono presentare. Come parte del progetto la University of Limerick, Irlanda, e la University of Central Lancashire nel Regno Unito hanno creato uno strumento di gestione del ciclo di vita. Questo modello multifunzionale offre molte funzioni uniche ed include uno strumento epidemiologico per rilevare i difetti nella struttura di un aereo. Può inoltre utilizzare dati aggiuntivi, come i dati di volo ed altre serie di dati, come le informazioni meteorologiche, per supportare la diagnosi e la prognosi. Ha inoltre possibili applicazioni come strumento di ottimizzazione del programma di manutenzione. Il modello di sistema è stato creato per il Sistema di Monitoraggio del Ciclo di Vita Aeronautico (ALCMS) ed ha una struttura stratificata che contiene interfacce ben definite e funzionalità dettagliate. La University of Limerick ha sviluppato un prototipo per dimostrare le funzioni del sistema ALCMS. Nel frattempo,la University of Central Lancashire ha sviluppato uno strumento software, ADSIP-LCM, che consentirà agli utenti di visualizzare ed esaminare i difetti registrando e visualizzando interattivamente le sequenze delle immagini della verifica non distruttiva come dati tridimensionali (3D).

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione