Skip to main content

Placental uptake and transfer of environmental chemicals relating to allergy in childhood years

Article Category

Article available in the folowing languages:

Fattori che influenzano lo sviluppo di allergie infantili

L'aumento dell'inquinamento ambientale potrebbe essere legato ad un incremento delle malattie allergiche (AD) in Europa. È stata effettuata una ricerca per studiare il collegamento tra l'esposizione di una madre agli inquinanti durante la gravidanza e le AD nei bambini.

Salute

La prevalenza delle malattie allergiche (AD) sembra essere aumentata nei bambini negli ultimi vent'anni, specialmente nel mondo sviluppato. Un bambino deve affrontare il rischio maggiore di sviluppare una AD durante l'infanzia. Pertanto, è molto importante identificare i predittori allo stadio pre e postnatale per gli AD in questo momento. Studi recenti hanno dimostrato che livelli in aumento dell'anticorpo immunoglobulina E (IgE) nel sangue del cordone ombelicale (CB) rappresentano un efficace marcatore precoce per le AD tra i bambini. Dopo la nascita del bambino il cordone ombelicale viene tagliato. Tuttavia, nella parte che resta attaccata al bambino rimane del sangue. Questo sangue contiene tutti i normali elementi del sangue: globuli rossi, globuli bianchi, piastrine e plasma e proteine. Il progetto PLUTOCRACY aveva lo scopo di constatare l'esistenza di un rapporto tra il livello di CB IgE, lo status AD della madre e l'esposizione materna prima della nascita del bambino. I ricercatori hanno intervistato le madri incinte in Belgio, Romania e Slovacchia mentre erano in ospedale. I dottori delle donne hanno completato un questionario sulla salute delle loro pazienti. Sono stati studiati sia il sangue del cordone ombelicale che il sangue delle madri per rilevare i livelli di IgE ed altri marcatori. L'analisi statistica non ha mostrato un rapporto tra l'AD materno e un aumento dei livelli di CB IgE. Tuttavia, lo studio ha rivelato un collegamento tra l'abitare in un'area rurale o la presenza di fumatori in casa ed un'elevata CB IgE. Queste informazioni sono state usate per sviluppare programmi di prevenzione, come incoraggiare le donne incinte e i membri della famiglia ad astenersi dal fumare.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione