Skip to main content

ATHENA

Article Category

Article available in the folowing languages:

Permettere al pubblico di aiutare i soccorritori

Un team dell’UE ha sviluppato un sistema informatico che permette la partecipazione pubblica nella risposta alle emergenze. Il nuovo prototipo rappresenta lo stato dell’arte nei sistemi di gestione delle crisi.

Economia digitale
Sicurezza

Durante le crisi naturali o causate dall’uomo, i membri del pubblico sono spesso già sulla scena e a volte in gran numero. Il pubblico può essere una risorsa preziosa per i soccorritori, reagendo velocemente e con decisioni che potrebbero salvare vite umane. Tuttavia, questa risorsa attualmente viene scarsamente utilizzata dai servizi di emergenza. Partendo da questo presupposto, il progetto ATHENA, finanziato dall’UE, ha incoraggiato e assistito la partecipazione pubblica morale nelle situazioni di crisi, usando strumenti software per i social media e i dispositivi mobili e individuando linee guida sulle migliori pratiche. Gli strumenti sviluppati consentono un’efficiente acquisizione, analisi e diffusione delle informazioni sull’avvenimento. Ciò aumenta la sicurezza durante le emergenze e nelle operazioni di ricerca e di soccorso. Per raggiungere i suoi obbiettivi, il team del progetto ha identificato gruppi di utenti tramite la consultazione con le parti interessate. Agli utenti identificati, compresi i soccorritori, sono poi state poste domande sulle loro esperienze precedenti con i social media. Una serie di workshop ha aiutato a definire le esigenze degli utenti. Le risposte sono poi state integrate nella progettazione dei prototipi. ATHENA ha anche identificato gli obblighi legali ed etici che influenzano il progetto, oltre ai limiti che influenzano la cognizione in situazioni altamente stressanti. Il consorzio ha rivisto la documentazione sull’argomento, portando a una serie di linee guida delle migliori pratiche. Il lavoro del progetto ha visto la produzione di diversi prototipi di software, tra cui strumenti di crowdsourcing, un’applicazione per creare mappe della crisi e un prototipo completamente integrato dell’applicazione mobile. Il team ha creato vari scenari di prova, con prove reali condotte in collaborazione con la polizia del West Yorkshire nel Regno Unito. Il prototipo finale ATHENA comprende diversi importanti avanzamenti nei sistemi di gestione delle crisi, tra cui un’avanzata comunicazione bidirezionale e informazioni diffuse dal cloud, social media e app dedicate. Fornisce anche visualizzazioni d’avanguardia e strumenti per supportare il processo decisionale. Infine, lo sviluppo di un quadro per gestire varie fonti di informazione e servizi di analisi, oltre a nuovi meccanismi di sicurezza e interfacce per i social media, garantiscono un prototipo allo stato dell’arte. I risultati e le scoperte del progetto sono stati pubblicati in un volume della Springer specializzato in tecnologice avanzate per applicazioni di sicurezza. Il libro contiene contributi di accademici, soccorritori, forze dell’ordine, governo e industria privata. ATHENA ha sviluppato con successo strumenti software che consentono l’utilizzo di risorse di emergenza basate sui cittadini. Lo sviluppo significherà una reazione alla crisi più efficace.

Parole chiave

Soccorritori, partecipazione pubblica, gestione delle crisi, ATHENA, social media

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione