Skip to main content

Integrating outcome registers, retrieval analysis programs and preclinical validation methods into a synergistic post-marketing surveillance program for orthopedic devices

Article Category

Article available in the folowing languages:

La collaborazione migliora i risultati dell'artroplastica

L'artroplastica può migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da patologie muscoloscheletriche degenerative. La maggiore durata delle protesi le rende adatte anche alle persone più giovani e più attive.

Salute

I continui progressi per migliorare l'efficacia e la durata delle protesi articolari sono essenziali per garantire ai pazienti una mobilità sempre maggiore e consentono di progettare protesi sempre migliori, impiegando materiali sempre più avanzati e attuando procedure chirurgiche sempre più efficaci. Questo campo della biomeccatronica contribuisce inoltre a diminuire gli oneri sociali ed economici dell'artroplastica. L'obiettivo globale del progetto Orthowatch era di aumentare la durata delle artroprotesi tramite l'approfondimento delle conoscenze dell'ambiente biomeccanico in cui la protesi agisce e inizia a deteriorarsi. L'approccio ha richiesto una valutazione sistematica dell'efficacia in vivo delle protesi rimosse (espiantate) dopo un determinato periodo di permanenza nel corpo del paziente. L'impegno dei ricercatori si è concentrato sulla definizione di un protocollo di screening standardizzato per la classificazione dei numerosi casi di espianto di artroprotesi riportati nel Registro degli espianti di protesi ortopediche (REPO), e sono state predisposte le condizioni per l'esecuzione di valutazioni quantitative di questi dispositivi in base all'efficacia delle strutture e dei materiali impiantati nel corpo dei pazienti. In base a queste valutazioni, l'utilizzo dei risultati ha consentito di verificare che le valutazioni pre-cliniche rappresentano effettivamente le previsioni relative alle condizioni e all'efficacia clinica. Il trasferimento delle conoscenze è stato attuato attraverso la partecipazione di un laureato specializzato, un ingegnere, due studenti di ingegneria e tre ingegneri esperti di simulazioni biomeccaniche, e la collaborazione internazionale con sei chirurghi e tre ingegneri impegnati nella ricerca in Inghilterra, in Germania e negli Stati Uniti. Il progetto Orthowatch è un modello strutturato per il monitoraggio di farmaci già immessi sul mercato, che integra gli esiti clinici del Registro di implantologia protesica ortopedica (RIPO) con il programma REPO per la ricerca e la classificazione dei dati sugli espianti. Lo studio si è rivelato molto utile e ha combinato metodologie differenti per raggiungere un livello di comprensione olistico dell'efficacia dell'artroplastica. I progressi compiuti da questi lavori hanno fornito un quadro standardizzato per la conduzione di valutazioni pre-cliniche allo scopo di ottenere previsioni più accurate sull'efficacia delle protesi articolari.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione