Skip to main content

Istanbul Urban Earthquake Test Site

Article Category

Article available in the folowing languages:

L'ingegneria sismica cessa di essere una scienza "traballante"

La capacità di stimare le caratteristiche del movimento del suolo in zone specifiche è di importanza vitale per la valutazione della vulnerabilità delle strutture soggette a terremoti. Un progetto finanziato dall'UE è stato creato allo scopo di fare progressi in quest'area di studio, e di andare oltre.

Economia digitale

I sismografi, attivati in aree con alta attività sismica, registrano il movimento della crosta durante un terremoto e costituiscono un importante mezzo di raccolta dati sul campo in base alla reazione degli strati del suolo. Le informazioni e i dati prodotti da questi strumenti sono di importanza cruciale per verificare, calibrare e sviluppare strumenti predittivi da usare nell'ingegneria sismica. Data l'importanza di questo metodo di raccolta dati, il progetto URBANQUAKE ("Istanbul urban earthquake test site") ha avuto l'obiettivo di installare e monitorare la rete di sismografi ad Istambul, in Turchia. La regione è stata identificata come una delle aree con maggiore probabilità di subire un terremoto di grado considerevole nei prossimi 30 anni. Completando la già esistente Rete di risposta rapida di Istanbul (IRRN), URBANQUAKE ha installato una robusta rete di sismografi verticali nella città di Istanbul. Questi hanno il potenziale di produrre un numero significativo di dati sui terremoti in un lasso di tempo relativamente breve. Questo tipo di aiuto, oltre a uno stanziamento di fondi di 150.000 € offerti da TUBITAK, il Consiglio turco per la ricerca scientifica e tecnologica, ha offerto la base per la creazione di un sito di verifica terremoti urbano completamente funzionante. Tutti gli obiettivi del progetto sono stati raggiunti, ed è stato assicurato un supporto finanziario su larga scala per le azioni future legato alle attività di URBANQUAKE. Un esempio di ciò è il progetto di un centro di eccellenza per l'ingegneria sismica presso l'osservatorio Kandilli dell'università di Boğaziçi e l'Istituto di ricerca sui terremoti. I sismografi verticali sono stati attivati ad Ataköy (ATK), vicino all'aeroporto internazionale di Atatürk, a Zeytinburnu (ZYT) e a Fatih (FTH). Questi operano in sincronia con l'IRRN e forniscono il movimento del sostrato roccioso di riferimento per i movimenti del terreno rilevati dalla rete. Un esempio dell'utilizzo dei dati generati dai sismografi riguarda gli studi sulla risposta dei siti prevista e modellata in base alle informazioni dettagliate relative alle condizioni del suolo in situ. Un altro conseguimento del progetto è stato lo sviluppo di una metodologia di microzonazione che include le analisi della risposta di aree specifiche per l'esecuzione di scenari di danni per le zone urbane. I risultati sono mostrati su mappe di distribuzione dei danni per edifici e oleodotti. La metodologia è stata sviluppata in un pacchetto software (KoeriLossV2, 2007) allo scopo di fornire uno strumento pratico per la valutazione della vulnerabilità sismica di un'area urbana. Gli sforzi del progetto sono stati presentati a diverse conferenze internazionali e workshop, nonché in articoli su stampa specializzata, generando un riconoscimento internazionale e un interessamento a livello globale del progetto da parte della comunità di ricerca scientifica. I dati accumulati dal sito di verifica terremoti urbano permetteranno di progredire nello sviluppo e nella calibrazione delle analisi della risposta dei siti e nelle metodologie degli scenari dei danni specifici di un luogo. I risultati e gli sforzi ancora in corso offrono numerose informazioni a supporto delle azioni richieste e dei progressi nel campo dell'ingegneria sismica. URBANQUAKE, un progetto unico in Europa in termini di strumentazione e dati accumulati, spingerà l'UE ad essere più competitiva in questo campo.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione