Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Il partenariato UE/UA nella scienza, TIC e spazio presenta i suoi progetti principali

Commissari dell'Unione europea (UE) e dell'Unione africana (UA) hanno rilasciato una dichiarazione congiunta riguardo l'esigenza di rafforzare la capacità della ricerca africana ed hanno presentato 19 progetti principali che costituiranno la base del partenariato tematico UE/U...

Commissari dell'Unione europea (UE) e dell'Unione africana (UA) hanno rilasciato una dichiarazione congiunta riguardo l'esigenza di rafforzare la capacità della ricerca africana ed hanno presentato 19 progetti principali che costituiranno la base del partenariato tematico UE/UA nella scienza, tecnologia dell'informazione e della comunicazione (TIC) e spazio. La dichiarazione congiunta sulla "Implementazione del partenariato UE-UA per la scienza, la società dell'informazione e lo spazio" è stata rilasciata dal Commissario UE per la Scienza e la ricerca, Janez Potocnik, ed altri insieme al Commissario UA per le Risorse umane, scienza e tecnologia, il prof. Jean Pierre Onvehoun Ezin. La dichiarazione riguardava il bisogno di sostenere le infrastrutture della ricerca africana in modo che "l'Africa possa produrre ed usare le proprie conoscenze ed i propri servizi" e sviluppare delle solide politiche di S&T (scienza e tecnologia) e TIC. I commissari hanno inoltre presentato una lista di 19 priorità, 6 delle quali richiedono attenzione immediata. Questi progetti principali sono stati individuati dalla Commissione dell'Unione africana (CUA) come pertinenti ai bisogni e alle sfide dell'Africa, e sono stati approvati dalla Commissione europea (CE) come la base per l'implementazione del partenariato tematico. I sei progetti "urgenti" comprendono due progetti di potenziamento di internet ("Africa connect" e "African internet exchange system (AXIS)"); due che contribuiranno allo sviluppo delle risorse scientifiche dell'UA ("Africa research grants" e "Water and food security in Africa"); uno per sviluppare l'accesso dell'Africa al monitoraggio globale ("Kopernicus-Africa"); e uno sul potenziamento dell'accesso dell'Africa alle scienze geospaziali ("Capacity building in the AUC on geospatial sciences"). "Afica Connect" collegherà GÉANT2, l'internet accademico ad alta larghezza di banda, che serve la comunità della ricerca e dell'istruzione europea, con reti regionali per la ricerca e l'istruzione nell'Africa subsahariana. "AXIS" fornirà assistenza tecnica e pianificazione, regolazione, politica e formazione per promuovere l'istituzione di un'infrastruttura internet continentale africana, per perseguire l'obiettivo di mantenere il traffico internet locale e offrire un servizio di migliore qualità. Il programma di sovvenzioni pan-africano sosterrà la ricerca nella scienza e nella tecnologia sostenibile e fornirà opportunità per i ricercatori di lavorare insieme al di fuori dei confini nazionali. "Water and food security in Africa" si rivolge ai problemi di sicurezza alimentare e promuove la gestione sostenibile delle risorse di terra e acqua. Il progetto analizzerà gli effetti negativi dei cambiamenti climatici nei bacini fluviali strategici e fragili e definirà le strategie per porvi rimedio. Il progetto Kopernicus fa riferimento al Sistema globale di osservazione per l'ambiente e la sicurezza (GMES). "Kopernicus-Africa" riguarda il ruolo delle scienze spaziali nello sviluppo e nella lotta contro la povertà; per esempio usando il sistema globale di osservazione per fornire informazioni aggiornate sulle esigenze di specifiche colture. Il progetto coinvolgerà utenti, responsabili delle decisioni della CUA, Stati membri della CUA e comunità economiche regionali, nello sviluppo di un piano d'azione da sottoporre al terzo vertice UE-Africa. Il progetto "Capacity building in the AUC on Geospatial Sciences", che ha l'obiettivo di permettere l'uso pan-africano delle scienze geospaziali, può fornire servizi per stimare i raccolti, monitorare la posizione e la disponibilità di sorgenti d'acqua di superficie, rilevare e misurare la deforestazione e quantificare l'andamento del degrado della terra. Lo staff della CE sostenuto dalla CUA lavorerà sull'integrazione dei sistemi geospaziali sviluppati dalla CE all'interno della CUA. I rimanenti 13 progetti comprendono, tra gli altri, un'iniziativa sulla leadership africana nelle TIC, un progetto di diffusione di S&T, lo sviluppo di una politica quadro comune su S&T nell'UA, S&T per lo sviluppo delle PMI africane e un'iniziativa dell'UA sui cambiamenti climatici. Nella dichiarazione congiunta, gli Stati membri di UE e UA, l'industria e la società civile sono stati chiamati a coordinare la loro partecipazione nei progetti principali, assicurando che ricevano finanziamenti adeguati e possano così essere implementati con successo. Secondo la dichiarazione, le risorse provenienti dal Settimo programma quadro europeo (7°PQ) e da altri programmi di sviluppo della CE saranno resi disponibili "per ampliare la partecipazione africana in particolare nei campi della sanità, dell'ambiente e del clima, dell'energia, dell'agricoltura e delle risorse alimentari, delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione e delle applicazioni spaziali". Il partenariato tematico UE/Africa per scienza, TIC e spazio è stato istituito a Lisbona a dicembre 2007 come parte del partenariato strategico UE/Africa.

Articoli correlati