Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

I ricercatori pachistani hanno un nuovo collegamento di rete con i colleghi in Europa e Asia

Il Pakistan's Education and Research Network (PERN) ha adesso accesso a GÉANT, la più grande rete di computer multi-gigabit al mondo dedicata a ricerca e istruzione, grazie ad un accordo tra la rete d'informazione Trans-Eurasia, finanziata dall'UE (Trans-Eurasia Information Ne...

Il Pakistan's Education and Research Network (PERN) ha adesso accesso a GÉANT, la più grande rete di computer multi-gigabit al mondo dedicata a ricerca e istruzione, grazie ad un accordo tra la rete d'informazione Trans-Eurasia, finanziata dall'UE (Trans-Eurasia Information Network o TEIN3) e la rete TransPAC della US National Science Foundation (NSF). Questo rappresenta un significativo passo avanti verso l'obiettivo dell'UE di diminuire il divario tra i paesi in via di sviluppo e i paesi sviluppati. Le reti per la ricerca e l'istruzione forniscono agli istituti accademici connessioni internet di alta qualità a prezzi contenuti, permettendo loro di raccogliere e scambiare enormi quantità di dati e di collaborare con altre reti partner. Spingendo lo sviluppo di queste reti, la Comunità Europea spera di far si che gli istituti accademici dei paesi meno sviluppati possano scambiare informazioni con partner più avanzati; l'obiettivo è quello di aumentare lo sviluppo economico, aprire le società e costruire la democrazia. "L'Europa si compiace che gli scienziati e i ricercatori del Pakistan siano ora connessi alla comunità scientifica e accademica mondiale grazie a questo nuovo collegamento," ha detto Viviane Reding, Commissario europeo per la società dell'informazione e i media. "È un ottimo esempio di cooperazione tra programmi europei e nord-americani, che mi auguro serva da fondamento per azioni future." "Dalla firma dell�accordo di cooperazione sul partenariato e lo sviluppo con il Pakistan, nel 2004, sono stati fatti enormi passi avanti nel rafforzare i nostri rapporti." ha aggiunto Benita Ferrero-Waldner, commissario per le relazioni esterne e la politica europea di vicinato. "Questo collegamento tra le reti TEIN2 e GÉANT consente agli scienziati pachistani di partecipare alla ricerca internazionale e rafforza il nostro impegno per costituire un partenariato forte con il Pakistan." GÉANT collega reti nazionali per la ricerca e l'istruzione in tutta Europa, tramite avanzate apparecchiature di trasmissione fotoniche (ottiche) in modo da fornire capacità di comunicazione praticamente illimitate. Previsioni del tempo, osservazione della terra, radioastronomia, fisica ad alta energia o il nuovo Grande collisore adronico del CERN confidano su questo tipo di infrastruttura di rete. PERN connette circa 60 istituti di istruzione e ricerca in Pakistan, fornendo la larghezza di banda necessaria per condividere dati, accesso a riviste scientifiche, videoconferenze e sistemi di scambio di contenuti ad un prezzo accessibile. Funziona tramite router installati a Lahore, Karachi e Islamabad. PERN è collegata a GÉANT attraverso il nuovo collegamento con TEIN, una rete di comunicazione su ampia scala, finanziata dall'UE, per le comunità della ricerca e dell'istruzione nella regione Asia-Pacifico. TEIN è considerata l'equivalente asiatico di GÉANT, ed è collegata direttamente alla rete europea. Costituisce la prima via di comunicazione elettronica diretta verso l'Europa; in precedenza, la maggior parte dei collegamenti tra i ricercatori in Asia e in Europa passava dal Nord America. TEIN3, la "prossima generazione" di reti asiatiche per la ricerca finanziate dall'UE, è stata lanciata recentemente dalla Commissione Europea e gli sono stati assegnati 12 Mio EUR. PERN userà la connessione da 155 milioni di bit al secondo (Mbps) di TEIN3 tra Karachi e il punto di presenza TEIN3 a Singapore per collegarsi con i ricercatori in Europa e nel Nord America. La rete TEIN è gestita dal DANTE (Delivery of Advanced Network Technology to Europe), un organizzazione senza scopo di lucro per le reti di ricerca che gestisce e fa funzionare la rete GÉANT. GÉANT ha 30 partner di progetto ed è co-finanziata dalla Commissione Europea nell'ambito del Sesto programma quadro (6°PQ). Nel 2008 la rete GÉANT ha stabilito legami con le reti di ricerca nei Balcani, nel Mar Nero e nelle regioni Mediterranee, nonché in Asia, Sudafrica e America Latina. TEIN e GÉANT insieme servono quasi 100 milioni di ricercatori in Europa e Asia, rafforzando la collaborazione di ricerca in campi come cambiamenti climatici, radioastronomia e biotecnologia. Le reti hanno permesso una pioneristica collaborazione di ricerca in campi come cambiamenti climatici, radioastronomia e biotecnologia.

Paesi

Pakistan

Articoli correlati