Skip to main content

Converging broadcast and user generated content for interactive ultra-high definition services

Article Category

Article available in the folowing languages:

I contenuti giornalistici amatoriali possono ora essere trasmessi in altissima definizione

I video inviati dal pubblico per la TV vanno bene per gli indici d'ascolto, ma la qualità è scadente. Una nuova tecnologia dell’UE risolve questo problema.

Economia digitale

Tradizionalmente, la televisione era prodotta interamente da professionisti, con scarso coinvolgimento del pubblico. Tuttavia, poiché ora il pubblico può facilmente creare e condividere video, le trasmissioni televisive includono sempre più spesso contenuti creati dal pubblico. In ragione del costante progresso verso schermi più grandi e più nitidi, combinato con una tendenza in crescita della visualizzazione su richiesta, i video forniti dal pubblico generalmente non soddisfano i requisiti di qualità di trasmissione. Il progetto COGNITUS, finanziato dall'UE, ha sviluppato un software per convertire automaticamente i video forniti dagli utenti in un formato ad altissima definizione (UHD) adatto alla trasmissione. Il video HD ordinario è costituito da 1 920 colonne per 1 080 righe di pixel. A 3 840 per 2 160 pixel, la risoluzione UHD è 4 volte superiore a tale risoluzione e quasi uguale alla massima qualità cinematografica. Mettere a posto qualsiasi video I partner del progetto hanno sviluppato tecnologie che rendono possibile questa conversione. Gli strumenti includono app per dispositivi mobili per contributori pubblici, un'app basata sul web per i produttori, inclusi strumenti per la scoperta intelligente di contenuti e la creazione di soggetti, oltre a numerosi altri moduli. Il team ha inoltre dimostrato la facilità con cui i video convertiti potrebbero essere intrecciati in trasmissioni di grandi eventi e il valore che ne scaturirebbe per le emittenti televisive. In sostanza, il software conferisce alle riprese amatoriali un aspetto e un tono più professionale. «I video amatoriali possono includere vibrazioni della fotocamera, bassa risoluzione e distorsioni del suono, come il rumore del vento», afferma la dott.ssa Marta Mrak, coordinatrice del progetto COGNITUS, «tutte cose che il nostro software può correggere automaticamente». Gli strumenti migliorano inoltre metadati, frequenza dei fotogrammi, adattamento dinamico della gamma, compressione audio e di file. Studi di intelligenza applicata Data la complessità dei formati forniti dall'utente e il numero di potenziali problemi, le conversioni manuali non sono sempre possibili. Il nuovo software COGNITUS include quindi algoritmi IA per automatizzare i controlli e i miglioramenti della qualità. Le richieste di video pubblici possono anche sopraffare l'emittente televisiva. «Pertanto, abbiamo sviluppato strumenti per aiutare i produttori a trovare rapidamente video pertinenti al programma che stanno realizzando», spiega la dott.ssa Mrak. «Gli strumenti includono modalità automatizzate per arricchire i metadati video al fine di renderli adatti alle ricerche intelligenti». Le ricerche possono includere termini di testo più elementi visivi o audio simili. COGNITUS ha testato il sistema in occasione di eventi culturali pubblici nel Regno Unito, tra cui il London Pride, l'Edinburgh Festival Fringe e il Royal Edinburgh Military Tattoo, e in vari diversi campionati di calcio in Grecia. In tutti i casi, i membri del pubblico hanno utilizzato l'app mobile COGNITUS per caricare i video che avevano girato. Ciò ha fornito una prospettiva personale di visualizzazione degli eventi spontanei che le troupe televisive professionali non potevano catturare e con una qualità soddisfacente per i produttori televisivi. Il progetto ha dimostrato con successo le prestazioni della piattaforma in condizioni reali, per molti aspetti superando le aspettative. Il Radar dell'innovazione della Commissione europea per le innovazioni chiave ha elogiato molti dei moduli del software. Collaborazioni di ricerca e commerciali Il team ha inoltre collaborato con successo con altri progetti di Orizzonte 2020. Uno di questi era InVID, che aiuta i produttori di notiziari televisivi ad autenticare i contenuti forniti dagli utenti. I partner di COGNITUS desiderano sfruttare commercialmente i risultati del progetto. I ricercatori si stanno attualmente impegnando con gli organi decisionali per introdurre il sistema sul mercato. Gli strumenti sviluppati dal progetto offrono al pubblico un modo di essere coinvolto nella produzione di contenuti delle trasmissioni. Includere video amatoriali di eventi pubblici fa sentire il pubblico meglio rappresentato e più coinvolto nella trasmissione. Consentendo tale inclusione pubblica, COGNITUS aiuta anche a ridurre i costi di produzione televisiva.

Parole chiave

COGNITUS, video generati dall'utente, televisione, UHD, apprendimento automatico, automatizzato, contenuti delle trasmissioni, intelligenza artificiale

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione

Economia digitale

5 Novembre 2018