CORDIS - Risultati della ricerca dell’UE
CORDIS

Article Category

Results Pack

Article available in the following languages:

Cancro al seno: finanziamenti dell’UE per nuovi strumenti e soluzioni

Il cancro al seno è, tra tutti i tipi di cancro, quello che causa il maggior numero di morti tra le donne europee: una su otto nell’UE svilupperà il cancro al seno prima degli 85 anni di età. Dati provenienti dal sistema europeo d’informazione sul cancro (ECIS) indicano che nel 2018 sono stati diagnosticati più di 400 000 nuovi casi. Migliorando la qualità dei servizi per il cancro al seno in Europa, l’Iniziativa della Commissione europea sul cancro al seno (ECIBC, European Commission Initiative on Breast Cancer) mira a contribuire a ridurre il peso del cancro e a diminuire le differenze evitabili in incidenza, diffusione, mortalità e sopravvivenza del cancro al seno.

Salute icon Salute

Il cancro è una priorità importante della prossima fase del programma di ricerca e innovazione dell’UE, Orizzonte Europa, che sarà operativo dal 2021-2027 con un bilancio proposto di 100 miliardi di EUR. Per la prima volta, il programma sta definendo «Missioni» che: «Promuoveranno l’impatto della ricerca e innovazione finanziata dall’UE mobilizzando investimenti e sforzi in tutta l’UE per obiettivi misurabili e vincolati da scadenza riguardanti questioni che influiscono sulla vita quotidiana dei cittadini». La ricerca sul cancro verrà condotta da una delle cinque Missioni.

Un miglioramento, ma la strada è ancora lunga

Il tasso di mortalità per il cancro al seno è diminuito di quasi il 12 % in tutta l’UE nel corso dell’ultimo decennio, sottolinea lo studio, con 13,36 donne ogni 100 000 che, secondo le previsioni, moriranno a causa della malattia nel 2019, in calo dalle 16,44 donne ogni 100 000 nel periodo 2005-2009. I ricercatori hanno scoperto che sei dei più grandi paesi nel blocco adesso hanno delle medie che si aggirano sulle 13-14 morti ogni 100 000 donne. Il fatto importante è però che la prognosi complessiva per le pazienti europee colpite da cancro al seno è migliorata notevolmente, ma c’è ancora molto lavoro da fare. Ciò si riflette nella vasta gamma di ricerche che vengono finanziate dall’UE, a partire dai progetti internazionali su grande scala fino alle borse di studio individuali. Portare i risultati della ricerca fuori dai laboratori e trasformarli in strumenti che possono essere usati dai sistemi sanitari è il fulcro del supporto dell’UE alle aziende innovative nel campo della bioscienza e della diagnostica, mediante lo strumento PMI dedicato dell’UE. Uno screening migliorato basato sulla popolazione per promuovere rilevamento e diagnosi precoci e nuovi metodi per la gestione del trattamento stanno tutti svolgendo ora un ruolo chiave nella riduzione del numero di decessi in tutta Europa. Il supporto dell’UE a progetti come ad esempio quelli presentati nel Results Pack sta portando a soluzioni di prossima generazione per diminuire il numero di donne che muoiono per questa malattia.

Vite salvate grazie al supporto dell’UE

I progetti finanziati dall’UE presentati in questo CORDIS Results Pack mostrano la diversità della ricerca che riceve il supporto dell’UE. Grandi consorzi che lavorano attentamente per accedere a dati transfrontalieri al fine di ottenere una comprensione reale della malattia, scienziati che lavorano indipendentemente supportati da borse di studio per dedicarsi agli obiettivi della loro ricerca, PMI finanziate per trasformare i prototipi in strumenti: l’Unione europea sta esplorando tutte le strade per salvare delle vite. Comprendendo le caratteristiche molecolari delle cellule staminali, il progetto BRECASTEM spera di promuovere nuovi trattamenti e terapie più mirate. EpiPredict ha mappato il comportamento dei sistemi delle cellule del carcinoma mammario dopo trattamento ormonale. Le scoperte mostrano come i tumori cambiano il loro «aspetto» per eludere i trattamenti anticancro mediante meccanismi epigenetici. Intanto, il progetto INTHER ha sviluppato un innovativo dispositivo per somministrare una termoterapia interstiziale laser immunostimolante (imILT) minimamente invasiva. La terapia agisce attaccando direttamente il tumore e stimolando il sistema immunitario del paziente stesso ad attaccarne altri (cancro dello stesso tipo). Tradizionalmente, le decisioni sul trattamento del cancro al seno prese dai medici si basano su dati di patologia clinica quali lo stato dei recettori ormonali del tumore stesso, l’età, le dimensioni del tumore, il grado e il coinvolgimento dei linfonodi. Un tale approccio non determina tuttavia il rischio di recidiva del cancro con pazienti sovra-trattate o sotto-trattate. Il progetto MammaPrint, che deriva da due precedenti progetti 6PQ e 7PQ, intendeva analizzare l’intero genoma di pazienti e convalidare ulteriormente una firma molecolare che potrebbe essere associata alla recidiva del cancro. Il progetto MATADOR è dedicato allo sviluppo di un nuovo test cellulare per lo screening dei farmaci in grado di identificare i composti che interferiscono meglio con la transizione epiteliale-mesenchimale. Lo screening basato sulle cellule, tuttavia, non salverà alcune pazienti dal sottoporsi a operazioni. Infine, ONCOscanner è una soluzione innovativa che consente il riconoscimento intraoperatorio dei tessuti raccolti durante la rimozione chirurgica del tessuto mammario canceroso. Così facendo, lo scanner è in grado di localizzare il tessuto del cancro al seno durante l’operazione, portando a un tasso di conservazione del tessuto sano e a un esito del trattamento locale migliori.

Risultati in breve
Salute
Un test genetico prevede l’esito del cancro al seno
Salute icon

24 Maggio 2019

Risultati in breve
Salute
Uno strumento di supporto IT favorisce un’azione decisiva sul carcinoma mammario
Salute icon

16 Settembre 2019

Risultati in breve
Salute
Sviluppare i farmaci antitumorali di domani
Salute icon

16 Settembre 2019

Risultati in breve
Salute
Perché le cellule staminali potrebbero essere la chiave per combattere il carcinoma mammario
Salute icon

16 Settembre 2019

Risultati in breve
Salute
Diagnosi di precisione e trattamento di tumori difficili da curare
Salute icon

29 Marzo 2013

Risultati in breve
Salute
Comprendere il ruolo dei proteoglicani nella progressione del cancro
Salute icon

16 Settembre 2019

Risultati in breve
Economia digitale
Un dispositivo prognostico minimamente invasivo per il carcinoma mammario
Economia digitale icon
Salute icon

16 Settembre 2019

Risultati in breve
Economia digitale
Migliorata l’individuazione del cancro al seno in Bulgaria mediante modelli
Economia digitale icon
Società icon
Salute icon

16 Aprile 2019

Risultati in breve
Salute
Una svolta nella tecnologia delle sonde potrebbe migliorare il trattamento del carcinoma mammario
Salute icon

16 Settembre 2019

Risultati in breve
Salute
Esaminare una eccezionale immunoterapia laser contro i tumori cancerosi
Salute icon

24 Aprile 2019

Risultati in breve
Salute
L’epigenetica spiega come le cellule del tumore mammario sfuggono al trattamento ormonale
Salute icon

16 Settembre 2019

Risultati in breve
Salute
Un passo in avanti verso la realtà aumentata per il trattamento del cancro
Salute icon

12 Luglio 2019

Risultati in breve
Economia digitale
Un’applicazione per dispositivi mobili che salva vite: monitoraggio remoto dei sintomi per pazienti oncologici
Economia digitale icon
Salute icon

16 Settembre 2019

Risultati in breve
Salute
Nuova sonda intraoperatoria per il tessuto del carcinoma mammario
Salute icon

11 Marzo 2019